Senza schema - 25 aprile 2017 (1)

Toni Cappellari, insieme a Enrico Campana, per Sportal.it ogni settimana analizza quanto successo nel basket italiano e mondiale. Oggi tripla razione!

25 Aprile 2017

Toni Cappellari, insieme a Enrico Campana, per Sportal.it ogni settimana analizza quanto successo nel basket italiano e mondiale mettendo in evidenza gli aspetti più importanti: il tutto senza schema apparente - da cui il nome della rubrica - ma con l'ironia e la competenza che contraddistingue il duo, che non ha bisogno di presentazioni, è poco incline a fare sconti ed è portato a dare notizie di prima mano. Oggi tripla razione. Ecco la prima parte.

BORSINO - Chi sale e chi scende della 27esima giornata

PIACE (Capp) - Milos Raduljca (Olimpia Mi) - Jakub Wojciechowski (Cremona) - Maarten Leunen (Avellino)

NON PIACE (Capp) - Tyler Harvey (Torino) - Lee Moore (Brescia) - Grissin Bon Reggio Emilia

MAGIC MOMENT

PIACE (Capp) - Servizio stupendo di SKY sport per i quarti di Euroleague: tutte le partite in diretta e la prossima settimana sarà uguale. Per un appassionato di basket è il massimo.

NON PIACE (Capp) - Non vorremmo scriverlo, ma vedendo le squadre delle prime due partite dei quarti di Eurolega si capisce perché la Pallacanestro Olimpia è finita ultima in Regular Season.

PIACE (Camp)- Debutto in una finale europea per la gloriosa Reyer Venezia nella prima edizione della Champions League. Venerdì in semifinale ostacolo durissimo, ma non impossibile. D'accordo il Tenerife gioca in casa (pessima idea Fiba non lanciare il nuovo trofeo in campo neutro!), ha avuto il miglior record fra le quattro delle Final Four, ha un signor allenatore in Txus Vidorreta (braccio destro di Scariolo), è la sorpresa della Liga spagnola ma dal 1° posto è scesa al 5°. A metà degli anni ottanta ottenne due sesti posti, poi sparì per 20 anni dal torneo. E manca per infortuni di 3 giocatori importanti, fra cui il miglior tiratore e rimbalzista Javier Beiran (12,1 punti, 6,4 rimbalzi) e gli americani Taqwa Pinero e Carl English (ex Virtus). E' una squadra battagliera, sputa sangue per 40 minuti, senza però una vera star. Il più noto è Fran Vazquez (ex centro del Barcellona), poi si fanno onore due vecchie conoscenze italiche, il canadese-olandese Aron Donerkamp (3 stagioni a Caserta) che invecchiando è migliorato nel tiro da 3 e Nicolas Richotti argentino, passaporto italiano ,visto in C1 a Bari e Campobasso e C2 a Rovigo ... La Reyer vanta un miglior parco-stranieri, dipende delle lune di Marquez Haynes, ha recuperato Tonut e in una Final Four il pronostico va ripartito del 25% a testa.

PROGRAMMA - Semifinali venerdì 28 aprile: ore 18 AS Monaco-Banvit; ore 21 Tenerife-Reyer Venezia. Domenica 30 aprile: 17.15 finale 3° , 20.15 finale 1° posto

PIACE (Camp) - Terminata la Regular Season di A-2, riprende con i maxi-playoff a 16 la lunga maratona per l'unico posto in A-1 . Selezione dura ma premiante avendo messo radici le neopromosse delle ultime 3 stagioni, Trento, Torino e Bresia. Si ricomincia il 30 aprile con gli ottavi (al meglio di 5 gare) e i playout (retrocesse direttamente Recanati e Agropoli, altre due squadre finiranno in B). Angelico Biella (Ovest) la reginetta con 48 punti, 6 più del trio di testa dell'Est, Treviso prima per i confronti diretti a parità (42 punti) con Segrafredo Bologna, Trieste. Negli ottavi (al meglio di 5 gare) presenti con 3 squadre Piemonte (le prime 2 girone Ovest Biella e Tortona più Casale Monferrato, vedo almeno due progetti-pilota), Lombardia (Legnano, Treviglio, Mantova), Triveneto (Treviso, Trieste, Verona), Emilia Romagna (le nobili decadute bolognesi Segrafredo/Virtus e Kontatto/Fortitudo e la sorpresa Ravenna), 2 Sicilia (Agrigento e Trapani, la squadra del presidente di Lega e azionista Virtus), 1 Lazio (Virtus Roma) e Abruzzo. Favorito il trio Biella, Treviso e Segafredo. Pronostico: i virtussini hanno conquistato la Coppa Italia battendo in finale i biellesi in campo amico, i playoff sono un'altra storia, specie per l'incrocio delle prime 8 dei due gironi. A proposito: quali dei due è il più forte? Tutti son convinti che il sole dell'avvenire nasce all'Est, non ci metterei la mano sul fuoco.

TRAGIC MOMENT

NON PIACE (Capp) - Diego Flaccadori ha deciso in accordo con il suo agente di rendersi disponibile per le scelte NBA . Decisione abbastanza discutibile, il ragazzo di Seriate deve giocare per crescere, non scaldare le panchine.

NON PIACE (Camp) - Sono d'accordo. Il draft serve, ma coi suoi meccanismi "perversi" bisogna stare attenti a non farsi incastrare, vedi le promesse non mantenute dei Rockets. Come già per Fontecchio aiura ad avere visibilità. Fontecchio fece la stessa cosa due anni fa. Anche l'aquilotto di Trento non figura però fra i 100 nomi papabili del draft, fra i quali una dozzina di europei fra i quali i più in vista sono Markkanen (Finlandia), Ntikilina (Francia), Vezenkov (Grecia/Bulgaria), Hartenstein (Germania), Yurtseven (Turchia). Comunque a me piace molto e potrebbe diventare un campione molto simile a Goran Dragic. Lo sloveno degli Heat è arrivato al successo nella NBA a 27 anni e Dieguito ha quindi davanti diversi anni, se lavora duro, specie sul playmaking, e mantiene l'umiltà. Ah, la mano mancina vellulata anche lui ce l'ha già.

NON PIACE (Capp)- Il Comune di Pistoia dovrebbe rendersi conto che la squadra di Maltinti ed Esposito è sicuramente tra le squadre più divertenti del campionato e perdere la società dove Moretti ed Esposito hanno fatto miracoli sarebbe un crimine

PIACE/NON PIACE (Camp) - Dal suo osservatorio di Udine Mario Blasone fa pollice in giù: "La novita del campionato è Varese ed Attilio Caja, meriterebbe di allenare a Milano la prossima stagione. Non abbiamo bisogno di stregoni stranieri. Seguo il torneo Ncaa e la Nba e mi intristisco per la distanza abissale con gli USA. Il livello tecnico dei giocatori italiani, stranieri, naturalizzati etc.un disastro! Guardo malvolentieri i nostri campionati, il risultato di troppi "mezzi giocatori" è una marea di palle perse. Le 30, a volte 40 per gara, sono la foto della nostra realtà". L'uomo della "golden-era" delle giovanili e la cui Juniores azzurra - gara clou, è ferma al suo primo e unico oro e lo storico argento mondiale U19 anni novanta quando a Edmonton condusse di 19 punti contro le future star NBA, è anche uno dei clinic-man italiani più apprezzati all'estero. Ha insegnato basket in Russia, Finlandia, Iran e allenato in Egitto, con la federazione locale che pubblicò in arabo un suo libro di tecnica. Vice di Gamba in nazionale con Rubini a capo del settore tecnico, grande amico del mitico e controverso Bobby Knight (oro olimpico a Los Angeles) col quale andava a caccia, ma notoriamente anche spirito gentile con l'hobby della pittura e la conversazione colta fra i suoi interessi, non si capacità proprio di questa metamorfosi. Niente di personale, di offensivo, la schiettezza del personaggio ricorda gli infervori coloriti di Gino Bartali. "Purtroppo - conclude - altra nota negativa sono gli impianti obsoleti. Ormai stiamo scivolando verso il terzo mondo...".

CLICCA QUI PER LEGGERE LA SECONDA PARTE E LA TERZA PARTE DI SENZA SCHEMA.

©sportal

ARTICOLI CORRELATI:

©Obiettivo PiantaEttore Messina:
Ettore Messina: "Il loro nervosismo? Non commento"
©Obiettivo PiantaL'Olimpia regola il Bayern: serie sul 2-0
L'Olimpia regola il Bayern: serie sul 2-0
©Pallacanestro Cantu'Roberto Allievi:
Roberto Allievi: "No agli attacchi personali"
 
Serie A: Napoli-Lazio 5-2, le foto
Serie A: Roma-Atalanta 1-1, le foto
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida