Senza schema - 21 giugno 2017 (1)

Toni Cappellari, insieme a Enrico Campana, per Sportal.it ogni settimana analizza quanto successo nel basket italiano e mondiale mettendo in evidenza gli aspetti più importanti: il tutto senza schema apparente. Oggi tripla razione.

Toni Cappellari, insieme a Enrico Campana, per Sportal.it ogni settimana analizza quanto successo nel basket italiano e mondiale mettendo in evidenza gli aspetti più importanti: il tutto senza schema apparente - da cui il nome della rubrica - ma con l'ironia e la competenza che contraddistingue il duo, che non ha bisogno di presentazioni, è poco incline a fare sconti ed è portato a dare notizie di prima mano. Oggi tripla razione.

BORSINO - Finals Venezia-Trento, chi sale e chi scende Gara6
PIACE (Capp)-   Luigi Brugnaro-Federico Casarin- Walter De Raffaele ( Reyer Venezia)
 PIACE (Capp) -  Luigi Longhi- Salvatore Trainotti - Maurizio Buscaglia (Aquila Trento)
MAGIC MOMENT 

PIACE  (Capp)-  Fantastica copertura televisiva di SKY per le Finali NBA ,di A1 e di A2 oltre agli Europei Femminili. Bisogna dare atto che gli appassionati di pallacanestro dovrebbero fare un monumento ad Andrea Zappia per lo spazio e la professionalità dei suoi collaboratori                                                                                                        
  
PIACE (Capp) - Lucio Dalla sarebbe stato felice e presente ai festeggiamenti in Piazza Grande lui virtussino doc avrebbe già prenotato i suoi abbonamenti al PalaDozza futura casa della Virtus che potrebbe avere in gestione dal Comune

PIACE (Camp) - E' il momento del draft, i 30 club NBA scelgono  domani notte nello show di Brooklyn i migliori 60 giovani del pianeta, in ordine inversamente proporzionale alla loro classifica.  Si contedono il primo posto due point-guard, Markelle Fultz (76ers) e Lonzo Ball (Lakers). Fra i gioielli in vetrina numerosi  giocatori  europei, a cominciare dal finlandese Lauri Markkanen  (n.7, Timberwolves) e il diciottenne francese Frank Ntilikina (n.14, Portland). Seguono: Anzijs Pasecknics (n.27, Lettonia Nets), Isaiah Hartenstein (n.31, Germania, Atlanta), Mathias Lessort (n.43 Francia, Houston), Alberto Abalde (n.54, Spagna, Phoenix), Vlato Cancar (n.57, Serbia, Nets) e Jonathan Jeanne (n.59, Francia, San Antonio, si parla di sindrome di Marfan. Sperano in una chiamata fra i Top 100 anhe Alexander Vezenkov (n.65, Cipro), Alpha Kaba (n.66, Francia), Ognjen Jaramaz (n.75, Serbia) , Rolands Smith (n.77, Lettonia), Tinjau Keita (n.89, Francia), Przemek Karnowski (n.97, Polonia). Diego Flaccadori si è dichiarato eleggibile, per ora non è nei radar NBA ma qualcuno si ricrederà. Meglio star fuori che essere considerato una briscoletta  da usare nei giochi di mercato come è successo a Gentile, l'ultimo italiano chiamato al draft nel 2013. Ma anche se sei n.1 non è scontata una grande carriera, e su questo Andrea Bargnani, scelto per primo nel 2006, può scrivere un saggio.
 
PIACE (Camp) - Irrompe nelle coppe nella coppe europee la "Valanga Rossa" con un record senza precedenti e - perché no? - la prospettiva di un grande Slam che la Spagna che ha mancato questa stagione "solo"  per la sconfitta del Real Madrid  in semifinale  di Eurolega coi vincitori del Fenerbahce. Al via 12 squadre sulle 17 della Liga Endesa Sono 5 in Eurolega, Valencia vincitore del titolo nazionale, Unicaja promossa per la vittoria nell'Eurocup, licenzatarie Real Madrid, Barcellona e Baskonia. Nella Champions  l'anno scorso c'era solo l'Iberostar Tenerife che difende il titolo assieme a 3 altre club: Ucam Murcia, Movistar Estudiates, Joventud Badalona (ex vincitrice della Coppa dei Campioni). Per l'Eurocup Herbalife Gran Canaria (vincitrice della Supercoppa), Retabet Bilbao e Morabanc Andorra. Per la prima volta le squadre spagnole si son divise 5 dei 6 titoli delle competizioni cui hanno partecipato: Valencia (Liga Endesa), Real Madrid (Coppa del Re), Herbalife Gran Canaria (Supercoppa), Unicaja Malaga (Eurocup), Iberostar Tenerife (Champions League). Inoltre c'è stata ua finale tutta spagnolai Eurocup con Malaga che ha vinto sul campo di Valencia. A bocca asciutta solo il Barcellona che ha pesi Sito Alonso dal Baskonia dove debutterà come coach Pablo Prigioni.  

TRAGIC MOMENT 

NON PIACE (Camp) - Una maledetta gomitata al viso, finisce così l'europeo di Laura Macchi indomita leader azzurra.  Rientrata dalla Repubbica Ceka è stata operata nella notte in una clinica milanese "per ridurre e sintetizzare la frattura scomposta del corpo mandibolare". Intervento  perfettamente riuscito. "Voglio dire grazie allo staff della Nazionale Un particolare ringraziamento va ad Andrea Billi e a Roberto Fabbrini (ortopedico azzurro), che ha avuto la dolcezza di starmi accanto anche in sala operatoria. E grazie anche al presidente Petrucci, l’ho visto commosso. Le ragazze invece sono delle Leonesse, non mi preoccupano".

Cappellari Campana

ARTICOLI CORRELATI:

Cinciarini promuove la stagione dell'Olimpia
Cinciarini promuove la stagione dell'Olimpia
Recalcati anticipa una rivoluzione nel basket
Recalcati anticipa una rivoluzione nel basket
Gamble si ribella:
Gamble si ribella: "Non basta una pacca sulla spalla"
 
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora
Cecilia Rodriguez, bellezza argentina