Camila Giorgi perfetta: che gioia a Linz

L'azzurra ha superato in finale la russa Ekaterina Alexandrova.

camila giorgi

Camila Giorgi ha vinto l'Upper Austria Ladies Linz, torneo Wta dotato di un montepremi pari a 250mila dollari, disputato sui campi in veloce indoor di Linz, in Austria. Per la tennista marchigiana si tratta del secondo successo nel circuito. L'azzurra, testa di serie numero 5 del seeding e attuale numero 32 del mondo, ha superato in finale la russa Ekaterina Alexandrova col punteggio di 6-3 6-1. Lunedì la Giorgi salirà al 28esimo posto della classifica Wta, suo best ranking assoluto.

"E' stata una bellissima settimana per me e sono contenta per come ho giocato questa finale. Dedico questa vittoria a mio padre, mia madre e a mio fratello Amadeus", ha detto Camila ringraziando il pubblico dopo la partita. Lunedì la Giorgi sarà di nuovo in campo in Lussemburgo per il "BGL BNP Paribas Luxembourg Open": esordirà contro la tennista di casa Mandy Minella, numero 113 del ranking mondiale, in gara grazie a una wild card.


ARTICOLI CORRELATI:

Baghdatis: annuncio a sorpresa
Baghdatis: annuncio a sorpresa
Federer da
Federer da "dieci" ad Halle
Goffin ferma Berrettini
Goffin ferma Berrettini
Matteo Berrettini non si ferma più
Matteo Berrettini non si ferma più
Dramma Del Potro: nuova frattura
Dramma Del Potro: nuova frattura
Berrettini piega Seppi nel derby
Berrettini piega Seppi nel derby
Berrettini pazzesco: trionfa a Stoccarda
Berrettini pazzesco: trionfa a Stoccarda
Piraino trionfa nella finale tutta azzurra
Piraino trionfa nella finale tutta azzurra
Avvenire: Ciavarella-Piraino in finale
Avvenire: Ciavarella-Piraino in finale
 
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia