Super Rugby, i verdetti finali

Chiusa la prima fase del torneo dell'Emisfero Sud: tra qualificazioni già decise da tempo e ingressi all'ultimo secondo, ecco chi va ai playoff

Sharks Rugby

Non sono mancate le sorprese nell'ultima giornata di regular season del Super Rugby, giocata tra venerdì 14 e sabato 15 giugno: con i Crusaders a riposo e già sicuri della prima posizione assoluta nella classifica generale, quasi tutte le altre si giocavano la qualificazione ai playoff, o perlomeno una posizione nel ranking più alta.

La seconda testa di serie assoluta è brillantemente ottenuta dai Jaguares argentini, che travolgono 52-10 i derelitti Sunwolves (otto mete complessive, due per Sebastian Cancelliere) e vincono la conference sudafricana, respingendo nella classifica generale l'assalto dei Brumbies, che battono i Reds 40-27 e saranno l'unica squadra a rappresentare l'Australia nella postseason.

Quarta testa di serie, invece, per gli Hurricanes, che battono in rimonta i Blues (29-24, la seconda meta individuale di Peter Umaga-Jensen al 64' vale il sorpasso definitivo) e terminano con ben 53 punti, ma per il particolare regolamento del torneo sono costretti a stare dietro le vincitrici delle altre conference e rischiano di trovare i temibili Crusaders già in semifinale.

Ad affrontare gli Hurricanes nei quarti saranno i Bulls sudafricani, che partono male contro i Lions (meta di Hacjivah Dayimani dopo neanche un minuto di gioco), ma si riprendono presto e vincono 48-27, sfruttando al meglio la forma di Hanro Liebenberg (due mete) e Handre Pollard (18 punti complessivi). Il risultato segna inoltre l'eliminazione a sorpresa proprio dei Lions, sempre in finale nelle ultime tre stagioni, benché sconfitti in tutti e tre i casi.

Qualificazione al cardiopalmo, invece, per gli Sharks, che ottengono la sesta testa di serie battendo a tempo scaduto gli Stormers (12-9) grazie a una meta di Lukhanyo Am, e per i Chiefs, che riscattano una brutta prima parte di stagione battendo 59-8 i Rebels in trasferta (doppietta per Shaun Stevenson), terminando così al settimo posto complessivo. Nei quarti i sudafricani giocheranno contro i Brumbies, mentre i neozelandesi affronteranno la lunga trasferta argentina per giocare contro i Jaguares.

A pari punti coi Chiefs, e ultimi a qualificarsi ai playoff, ci sono gli Highlanders, che sconfiggono per 49-12 gli Waratahs chiudendo la pratica già nel primo tempo (42-7 il punteggio all’intervallo). La squadra della regione di Otago, però, non va oltre l'ottava testa di serie per aver ottenuto una vittoria in meno rispetto ai campioni 2012 e 2013 (sei, contro le sette dei Chiefs): ciò significa che gli avversari del primo turno saranno i Crusaders, uno scoglio quasi impossibile da superare.

Detto della delusione di Lions e Stormers (eliminati per un solo punto), restano fuori dai playoff ben quattro squadre della divisione australiana sulle cinque iscritte al torneo, con i Rebels undicesimi, gli Waratahs dodicesimi, i Reds penultimi e i Sunwolves giapponesi ultimi, con addirittura 16 punti di distacco rispetto al penultimo posto, due sole partite vinte e una differenza punti di -290.

Per quanto riguarda le neozelandesi, invece, soltanto i Blues restano fuori dalla fase finale: la squadra di Auckland, campione nelle prime due edizioni del torneo (1996 e 1997) e nel 2003, quando ancora si parlava di Super 12, conferma il proprio status di nobile decaduta, classificandosi complessivamente al tredicesimo posto e mancando la postseason per la settima stagione consecutiva.

 

Classifiche Finali

Australian Conference: Brumbies* 48, Rebels 34, Waratahs 30, Reds 28, Sunwolves 12.

New Zealand Conference: Crusaders* 58, Hurricanes* 53, Chiefs* 36 (7 vittorie), Highlanders* 36 (6 vittorie), Blues 30.

South African Conference: Jaguares* 51, Bulls* 41, Sharks* 37, Lions 35 (8 vittorie), Stormers 35 (7 vittorie).

 

Note: con l’asterisco (*) sono contrassegnate le squadre qualificate ai playoff

 

Quarti di finale – 21 e 22 giugno

Crusaders (1) vs Highlanders (8)

Hurricanes (4) vs Bulls (5)

Jaguares (2) vs Chiefs (7)

Brumbies (3) vs Sharks (6)


ARTICOLI CORRELATI:

Parisse e Fondazione Ronald McDonald insieme per l'infanzia ospedalizzata
Parisse e Fondazione Ronald McDonald insieme per l'infanzia ospedalizzata
Finale inedita per il Super Rugby
Finale inedita per il Super Rugby
Finale inedita per il Super Rugby
Finale inedita per il Super Rugby
In Italia i Mondiali U20 di rugby
In Italia i Mondiali U20 di rugby
Mondiale U20, Francia campione. Nona l'Italia
Mondiale U20, Francia campione. Nona l'Italia
Super Rugby, Jaguares nella storia
Super Rugby, Jaguares nella storia
EuroRugby, le avversarie delle italiane
EuroRugby, le avversarie delle italiane
Mondiale U20, l'Italrugby vince e si salva
Mondiale U20, l'Italrugby vince e si salva
Top 14, Tolosa campione di Francia
Top 14, Tolosa campione di Francia
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman