Inghilterra troppo forte, l’Italia crolla

Gli Azzurri resistono un tempo all'esordio nel Sei Nazioni.

inghilterra, italia

L'Italia del rugby è stata battuta all'esordio nel Sei Nazioni 2018 dall'Inghilterra, favoritissima per la vittoria finale del torneo. Gli Azzurri del ct O'Shea si sono arresi all'Olimpico di Roma per 46-15 (17-10 per gli albionici al termine del primo tempo). Prossimo impegno la sfida all'Irlanda del 10 febbraio a Dublino.

Conor O’Shea e Sergio Parisse hanno parlato ai microfoni di DMAX subito dopo il fischio finale.

Così Conor O’Shea: "Ho pensato che abbiamo fatto tante cose buone sul campo, è difficile perchè la disciplina non è stata buona all’inizio del secondo tempo. Il risultato è duro, ma si sono viste cose buone nella nostra prestazione. Sono orgoglioso e arrabbiato, perché ci sono dei stati problemi".

"Guardando il punteggio è una sconfitta pesante, ma quando abbiamo avuto il possesso abbiamo fatto buone cose – le parole di Parisse -. La meta di Boni annullata ci avrebbe dato energie per finire meglio. Poi quando non si rallentano i palloni è difficile difendere. Le prestazioni dei nuovi? A caldo è difficile valutare, ma Minozzi, Giammarioli e Negri hanno fatto una buona partita".

ITALIA-INGHILTERRA 15-46 (10-17)
Italia: 15 Minozzi, 14 Benvenuti, 13 Boni, 12 Castello, 11 Bellini, 10 Allan, 9 Violi (62′ 21 Gori), 8 Parisse (c), 7  Giammarioli (46′ 20 Mbanda), 6 Negri, 5 Budd (60′ Biagi), 4 Zanni, 3 Ferrari (55′ 18 Pasquali), 2 Ghiraldini (55′ 16 Bigi), 1 Lovotti (41′ 17 Quaglio). All.: O’Shea.
Inghilterra: 15 Brown (60′ 23 Nowell), 14 Watson, 13 Te’o(58′ 22 Joseph),12 Farrell, 11 May, 10 Ford, 9 Youngs (9′ 21 Care), 8 Simmonds, 7 Robshaw (66′ 20, Underhill), 6 Lawes (58′ 19 Kruis), 5 Itoje, 4 Launchbury, 3 Cole (55′ 18 Williams), 2 Hartley (55′ 16 George), 1 M. Vunipola. All.: Jones.
Arbitro: Raynal (Francia).
Marcatori: 2′ meta Watson (IN), 10′ meta Watson (IN), 20′ metà Benvenuti e trasf. Allan (I), 25′ meta e trasformazione Farrell (IN), 38′ pun. Allan (I), 46′ pun. Farrell (IN), 51′ meta Simmonds e trasformazione Farrell (IN), 57′ meta Bellini (IT), 67′ meta Ford e trasformazione Farrell (IN), 74′ meta Simmonds e trasformazione Farrell (IN), 76′ meta Nowell (IN) .

ARTICOLI CORRELATI:

Venerdì i funerali di Rebecca Braglia
Venerdì i funerali di Rebecca Braglia
Rebecca Braglia ha perso la sua battaglia
Rebecca Braglia ha perso la sua battaglia
O'Shea ne porta 31 in Giappone
O'Shea ne porta 31 in Giappone
Rovigo festeggia un ritorno
Rovigo festeggia un ritorno
Rebecca Braglia resta in prognosi riservata
Rebecca Braglia resta in prognosi riservata
Dramma a Ravenna, rugbysta in rianimazione
Dramma a Ravenna, rugbysta in rianimazione
 
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon