Inghilterra troppo forte, l'Italia crolla

Gli Azzurri resistono un tempo all'esordio nel Sei Nazioni.

inghilterra, italia

L'Italia del rugby è stata battuta all'esordio nel Sei Nazioni 2018 dall'Inghilterra, favoritissima per la vittoria finale del torneo. Gli Azzurri del ct O'Shea si sono arresi all'Olimpico di Roma per 46-15 (17-10 per gli albionici al termine del primo tempo). Prossimo impegno la sfida all'Irlanda del 10 febbraio a Dublino.

Conor O’Shea e Sergio Parisse hanno parlato ai microfoni di DMAX subito dopo il fischio finale.

Così Conor O’Shea: "Ho pensato che abbiamo fatto tante cose buone sul campo, è difficile perchè la disciplina non è stata buona all’inizio del secondo tempo. Il risultato è duro, ma si sono viste cose buone nella nostra prestazione. Sono orgoglioso e arrabbiato, perché ci sono dei stati problemi".

"Guardando il punteggio è una sconfitta pesante, ma quando abbiamo avuto il possesso abbiamo fatto buone cose - le parole di Parisse -. La meta di Boni annullata ci avrebbe dato energie per finire meglio. Poi quando non si rallentano i palloni è difficile difendere. Le prestazioni dei nuovi? A caldo è difficile valutare, ma Minozzi, Giammarioli e Negri hanno fatto una buona partita".

ITALIA-INGHILTERRA 15-46 (10-17)
Italia: 15 Minozzi, 14 Benvenuti, 13 Boni, 12 Castello, 11 Bellini, 10 Allan, 9 Violi (62′ 21 Gori), 8 Parisse (c), 7  Giammarioli (46′ 20 Mbanda), 6 Negri, 5 Budd (60′ Biagi), 4 Zanni, 3 Ferrari (55′ 18 Pasquali), 2 Ghiraldini (55′ 16 Bigi), 1 Lovotti (41′ 17 Quaglio). All.: O’Shea.
Inghilterra: 15 Brown (60′ 23 Nowell), 14 Watson, 13 Te’o(58′ 22 Joseph),12 Farrell, 11 May, 10 Ford, 9 Youngs (9′ 21 Care), 8 Simmonds, 7 Robshaw (66′ 20, Underhill), 6 Lawes (58′ 19 Kruis), 5 Itoje, 4 Launchbury, 3 Cole (55′ 18 Williams), 2 Hartley (55′ 16 George), 1 M. Vunipola. All.: Jones.
Arbitro: Raynal (Francia).
Marcatori: 2′ meta Watson (IN), 10′ meta Watson (IN), 20′ metà Benvenuti e trasf. Allan (I), 25′ meta e trasformazione Farrell (IN), 38′ pun. Allan (I), 46′ pun. Farrell (IN), 51′ meta Simmonds e trasformazione Farrell (IN), 57′ meta Bellini (IT), 67′ meta Ford e trasformazione Farrell (IN), 74′ meta Simmonds e trasformazione Farrell (IN), 76′ meta Nowell (IN) .


ARTICOLI CORRELATI:

E' nata We Are Sport, il protagonista sei tu
E' nata We Are Sport, il protagonista sei tu
Rugby, Sudafrica campione del mondo
Rugby, Sudafrica campione del mondo
Gli All Blacks chiudono terzi al Mondiale di rugby
Gli All Blacks chiudono terzi al Mondiale di rugby
Sergio Parisse in lizza per un super-premio
Sergio Parisse in lizza per un super-premio
Stroncata la favola del Galles: Sudafrica in finale
Stroncata la favola del Galles: Sudafrica in finale
L'Inghilterra non dà scampo agli All Blacks
L'Inghilterra non dà scampo agli All Blacks
Impresa del Giappone: stesa la Scozia, vola ai quarti
Impresa del Giappone: stesa la Scozia, vola ai quarti
Niente All Blacks, Sergio Parisse è una furia
Niente All Blacks, Sergio Parisse è una furia
Gavazzi tra sicurezza e delusione
Gavazzi tra sicurezza e delusione
 
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon
Le bellissime di Eicma 2019: Francesca Campione
Bellissime a Eicma 2019: Kate Fretti
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Dones
Le bellissime di Eicma 2019: Ilaria Prazzoli
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Semeraro
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Chiolerio
Le bellissime di Eicma 2019: Giada Bagnoli
Le bellissime di Eicma 2019: Federica Zucchieri