Ghiraldini, orgoglio e consapevolezza

Il capitano della nazionale italiana è pronto per la sfida con gli All Blacks.

ghiraldini

Lo Stadio Olimpico di Roma sarà teatro dell’ultimo dei tre Cattolica Test Match 2018 che vedrà gli Azzurri protagonisti contro gli All Blacks: la sfida ai campioni del mondo in carica sabato alle 15, match che sarà trasmesso in diretta su DMAX.

“In ogni partita noi diamo sempre il massimo – ha dichiarato Leonardo Ghiraldini, capitano dell’Italrugby alla conferenza stampa di vigilia del match – e sicuramente sarà una bella sfida: intensità di gioco e impatti fisici la faranno da padrona. Noi stiamo cercando di portare una evoluzione nel nostro gioco cercando di alzare il ritmo. Sarà sicuramente una partita emozionante. Al di là dei giocatori che riescono a schierare in campo, gli All Blacks hanno sempre una grande intensità e qualità nel gioco. Sono un gran punto di riferimento sotto l’aspetto mentale. In questi mesi abbiamo lavorato con Wayne Smith e questi aspetti hanno una grande importanza per loro ”.

“Dispiace per l’infortunio di Sergio Parisse come compagno e amico. Da capitano sono stato orgoglioso di guidare questo gruppo. Penso più alla sfida che all’eventuale giudizio dell’arbitro. Non credo che sia un aspetto che compete a noi giocatori che dobbiamo guardare alla prestazione. La settimana scorsa ci sono state tanti discorso circa l’arbitraggio di Italia-Australia: preferisco dare spazio al lato tecnico”.

“Tra l’emisfero Nord e sud ci sono delle differenze nell’impostazione del gioco, nell’interpretazione della partita e anche nelle condizioni metereologiche. Sicuramente il confronto con squadre del genere è interessante. Pro14 e Super Rugby hanno squadre con un approccio diverso alla partita . La partita contro l’Australia ha dimostrato che possiamo giocare match con grande fisicità e intensità elevata.”.

“Sabato sarà uno step in più a livello mentale e fisico rispetto alle partite contro la Georgia e Australia. Basta vedere le partite che hanno disputato nei mesi scorsi: fino alla fine non mollano mai” ha concluso Ghiraldini.

ARTICOLI CORRELATI:

Il placcaggio si trasforma in tragedia: muore 19enne
Il placcaggio si trasforma in tragedia: muore 19enne
Rugby, una maglia per Mandela
Rugby, una maglia per Mandela
All Blacks irresistibili, l'Italia crolla alla distanza
All Blacks irresistibili, l'Italia crolla alla distanza
Rugby contro la violenza sulle donne
Rugby contro la violenza sulle donne
Zebre-Panico: è finita
Zebre-Panico: è finita
Brutto guaio per Sami Panico
Brutto guaio per Sami Panico
A Colorno c'è la svolta
A Colorno c'è la svolta
O'Shea:
O'Shea: "Vogliamo chiudere bene"
Rugby, il XV anti Giappone
Rugby, il XV anti Giappone
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk