Domenicali: "Senza Lorenzo c'è più rispetto e armonia"

L'ad Ducati: "Troppi battibecchi l'anno scorso".

dovizioso, lorenzo

L'amministratore delegato di Ducati Claudio Domenicali, a margine dell'incontro 'Ducati for Education', ha parlato del Mondiale 2019 e della nuova coppia Dovizioso-Petrucci dopo l'addio di Jorge Lorenzo.

"La differenza rispetto al 2018 è innanzitutto l'armonia. Poi forse tra Andrea e Danilo c'è anche più rispetto. Hanno voglia di lavorare insieme, questo crea una potenziale importante, che la coppia dell'anno scorso non aveva: ci sono stati molti battibecchi tra Andrea e Jorge, so che fanno parte dello spettacolo ma forse sono stati più di quanto avrei voluto".

"Quando abbiamo iniziato a lavorare con Lorenzo l'aspettativa era alta da entrambe le parti, il rammarico è che le cose abbiano cominciato a funzionare al meglio troppo tardi. Ma ora dobbiamo pensare al futuro, guardare avanti con Dovizioso e Petrucci", le sue parole riprese da Gpone.com.

ARTICOLI CORRELATI:

La riscossa di Valentino Rossi parte da Assen
La riscossa di Valentino Rossi parte da Assen
Valentino Rossi, messaggio alla Yamaha dopo i test
Valentino Rossi, messaggio alla Yamaha dopo i test
Paolo Beltramo non infierisce su Jorge Lorenzo
Paolo Beltramo non infierisce su Jorge Lorenzo
Pernat: Marquez più furbo di Valentino Rossi
Pernat: Marquez più furbo di Valentino Rossi
Lorenzo ringrazia Valentino Rossi
Lorenzo ringrazia Valentino Rossi
Petrucci:
Petrucci: "Per fortuna ho evitato il caos"
Valentino Rossi se la prende con la pista
Valentino Rossi se la prende con la pista
Lorenzo, Viñales chiede provvedimenti
Lorenzo, Viñales chiede provvedimenti
Marquez trionfa, Lorenzo stende Valentino Rossi e Viñales
Marquez trionfa, Lorenzo stende Valentino Rossi e Viñales
 
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta