Kevin De Bruyne non dimentica

La stella del Belgio elogia l'attuale ct Martinez nel confronto con la gestione precedente.

Il Belgio è a un passo dal toccare il punto più alto della propria storia. I 'Diavoli Rossi' affronteranno la Francia nella semifinale di Russia 2018, proprio l’avversario al quale è legato il ricordo del miglior piazzamento ottenuto in un Mondiale, il quarto posto a Messico ’86 dopo il ko contro i bleus nella “finalina”.

Alla vigilia, però, il ct Martinez si è soffermato su un altro episodio del passato, utilizzandolo per coinvolgere nel momento d’oro della squadra l’ex ct Wilmots, esonerato dall’incarico dopo il flop all’Europeo 2016: “Ho ricevuto da Wilmots una eredità importante, un lavoro ben fatto che io e i giocatori abbiamo sfruttato bene. Sto cercando di alzare ancora il livello, ma a Marc brucia ancora quel gol che gli hanno annullato al Mondiale 2002 contro il Brasile. Magari vincere la coppa dopo aver battuto la Seleçao sarebbe un modo per ricompensare anche lui” il bel messaggio di Martinez, che è stato elogiato da De Bruyne: “Martinez è riuscito a costruire qualcosa con tutto il potenziale della nostra squadra. Tutti noi siamo maturati, ma Martinez ci ha dato la convinzione che possiamo ottenere qualsiasi cosa".

ARTICOLI CORRELATI:

Yuri Cortez ritrova i croati in vacanza
Yuri Cortez ritrova i croati in vacanza
Top 11 Mondiale, il Belgio scalcia la Croazia
Top 11 Mondiale, il Belgio scalcia la Croazia
Mondiale, incidenti sugli Champs-Elysées
Mbappé:
Mbappé: "Gioco per questo"
Rakitic:
Rakitic: "Hanno tirato tre volte"
Pogba senza voce:
Pogba senza voce: "Abbiamo regalato un sogno"
 
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman