Sebastian Vettel rinvia la resa dei conti

Il pilota tedesco della Ferrari amaro nel giorno della festa di Hamilton: "Avrei voluto lottare di più, non voglio dire altro".

Vettel

Per la settima volta nella stagione, Sebastian Vettel ha concluso un Gp davanti a Lewis Hamilton, ma nessun piazzamento come il secondo posto di Città del Messico è amaro per il pilota tedesco della Ferrari, costretto ad assistere per il quarto anno consecutivo alla festa iridata di un rivale, tre volte Hamilton e una Rosberg.

Al termine della terzultima corsa della stagione, conclusa al secondo posto alle spalle di Verstappen, Vettel è ovviamente il ritratto della delusione, pur non avendo questa volta nulla da rimproverarsi nella condotta di gara, impreziosita dai sorpassi su Ricciardo e sullo stesso Hamilton.

Corsa che però non può che far nascere rimpianti: “Non è stata una giornata semplice. Hamiton ha vinto con pieno merito, ha fatto una stagione superba, ma mi sarebbe piaciuto lottare più a lungo” lo stringato commento del tedesco.

Il tempo dei processi è ovviamente destinato a slittare: "Dove ho perso il Mondiale? Non è il momento di parlarne".

TI POTREBBE INTERESSARE:

La moglie di Michael Schumacher rompe il silenzio
La moglie di Michael Schumacher rompe il silenzio
Verstappen:
Verstappen: "Ocon è un idiota"
Vettel se la prende con la strategia
Vettel se la prende con la strategia
Hamilton vince ancora, la Mercedes è Mondiale
Hamilton vince ancora, la Mercedes è Mondiale
Vettel multato:
Vettel multato: "Non fatemi parlare"
Hamilton graziato, Vettel sbaglia ancora
Hamilton graziato, Vettel sbaglia ancora
Vettel:
Vettel: "Possiamo migliorare"
Mercedes davanti: Vettel a pochi millesimi
Mercedes davanti: Vettel a pochi millesimi
La Ferrari vuole chiudere in bellezza
La Ferrari vuole chiudere in bellezza
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk