Marchionne: “A Singapore molto agguerriti”

"A Monza Vettel ha avuto un problema al 40° giro e il divario tra noi e Ricciardo era dovuto al fatto che non poteva spingere, ma il risultato non sarebbe cambiato".

Marchionne

Sergio Marchionne è più che soddisfatto per l'andamento dei festeggiamenti per i 70 anni della Ferrari e per l'andamento dell'asta di RM-Sotheby's dove saranno battute delle vetture molto importanti nella storia della casa di Maranello. "Sono molto contento di quanta gente è venuta. E' un'asta incredibile il cui ricavato va interamente a Save The Children Farm. C'è tanta gente generosa. Anche io ho avuto la tentazione di comprarne un paio".

"Sono 70 anni di storia che stiamo festeggiando. Di una grandissima azienda e io mi sento fortunato, perche' ho avuto parecchie occupazioni di cui non ero orgioglioso, ma questa e' la cosa migliore che abbia mai fatto", sottolinea il presidente della Ferrari ai microfoni di Sky Sport24.

Quindi parlando dell'ultima gara a Monza non positiva come si auspicava, dice: "Ci siamo resi conto che non dovevamo fare quello che abbiamo fatto, che sbagliare in quel modo ingenuo ci e' costato molto. Vettel ha avuto un problema al 40° giro e il divario tra noi e Ricciardo era dovuto al fatto che non poteva spingere, ma il risultato non sarebbe cambiato. Da questo abbiamo imapato molto e andiamo a Singapore molto aggueriti".

ARTICOLI CORRELATI:

Kvyat silurato dalla Toro Rosso
Kvyat silurato dalla Toro Rosso
Messico, il Gp si fa nonostante il terremoto
Messico, il Gp si fa nonostante il terremoto
Dalla Germania: Schumacher trasferito in Texas
Dalla Germania: Schumacher trasferito in Texas
Ferrari: dopo il disastro ora il dramma motore
Ferrari: dopo il disastro ora il dramma motore
Vincenzo Nibali ci crede:
Vincenzo Nibali ci crede: "Vettel può farcela"
Trulli:
Trulli: "Verstappen non c'entra nulla"
 
Marika Fruscio
Leah Mulier
Eleonora Boi
IAAF: Miss Londra
Martina Colombari
Izabel Goulart
Calista Melissa
Khloe Terae
Diletta Leotta in vacanza
Nina Serebova
Alexandra Renee
Rosy Maggiulli