Charles Leclerc ricorda Niki Lauda

"Le poche volte che l'ho visto nel paddock è stato sempre gentilissimo e disponibile" osserva il pilota della Ferrari.

leclerc

"E' stato uno choc per me e per tutti,  è una notizia molto triste per lo sport. Le poche volte che l'ho visto nel paddock è stato sempre gentilissimo e disponibile. E' una grande perdita". Così il pilota della Ferrari, Charles Leclerc, commenta a Raisport la notizia della morte di Niki Lauda. 

Proprio domenica il giovane monegasco sarà tra i protagonisti a Montecarlo, dove Lauda vinse due volte con la 'Rossa' di Maranello: "Correre per la Ferrari è un grandissimo onore, lo sognavo da quando ho iniziato la carriera. Farò assolutamente di tutto per ottenere il miglior risultato: non e' stato l'inizio di stagione che speravamo ma stiamo lavorando per migliorare".                                                                                                                                                                                                                                            

ARTICOLI CORRELATI:

Alonso-F1: non è finita
Alonso-F1: non è finita
Vettel:
Vettel: "Faremo bene in Francia"
GP Canada: la Ferrari presenta istanza di revisione
GP Canada: la Ferrari presenta istanza di revisione
Alonso non scarta il grande ritorno in Ferrari
Alonso non scarta il grande ritorno in Ferrari
La Ferrari fa retromarcia: niente appello
La Ferrari fa retromarcia: niente appello
Vettel penalizzato, la Ferrari presenta ricorso
Vettel penalizzato, la Ferrari presenta ricorso
Mattia Binotto snobba Toto Wolff
Mattia Binotto snobba Toto Wolff
Vettel:
Vettel: "Decisione assurda"
Hamilton:
Hamilton: "Vettel ha commesso un errore"
 
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta