Arrivabene attacca Verstappen

Il team principal della Ferrari: "Senza certi piloti saremmo sul podio".

Arrivabene

Il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene al termine del Gran Premio del Giappone attacca Max Verstappen dopo i contatti con Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel: "Sia la squadra che i piloti hanno reagito molto bene senza certi piloti in pista che hanno danneggiato le vetture, il podio sarebbe stato alla nostra portata".

"In alcuni casi, l’arrabbiatura ci sta ma detto questo se ne discute e non significa avere problemi in squadra. Oggi le cose son fatte bene, la macchina andava alla grande nonostante i danni subiti. Il podio era alla portata, hanno lavorato bene sia la squadra che i piloti. La reazione d’orgoglio l’hanno avuta tutti quanti, la gara è stata interpretata bene. Sulle macchine c’erano delle parti mancanti, in quelle condizioni era difficile fare questa prestazione. Il giro veloce? A consolazione ru fess'. Lo spirito è quello di non mollare, mancano quattro gare, la situazione è difficile ma non abbasseremo la guardia. Le discussioni tra di noi generano soluzioni, il silenzio fa paura".

ARTICOLI CORRELATI:

Alonso pensa anche alla Dakar
Alonso pensa anche alla Dakar
Rosberg boccia e avvisa la Ferrari
Rosberg boccia e avvisa la Ferrari
Arrivabene fissa l'obiettivo per il 2019
Arrivabene fissa l'obiettivo per il 2019
Formula 1: il calendario del 2019
Formula 1: il calendario del 2019
Todt:
Todt: "Ho visto il Gp con Schumacher"
Schumacher, l'appello di Giancarlo Fisichella
Schumacher, l'appello di Giancarlo Fisichella
Hamilton: siparietto con Marquez, Lorenzo e Biaggi
Hamilton: siparietto con Marquez, Lorenzo e Biaggi
Lewis Hamilton dice sì a Valentino Rossi
Lewis Hamilton dice sì a Valentino Rossi
Hamilton in sella alla Yamaha:
Hamilton in sella alla Yamaha: "Valentino incredibile"
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk