Rai, cambia il commentatore tecnico del Giro d'Italia

Lo conferma il diretto interessato: "C'è amarezza".

giro

Silvio Martinello ha annunciato su Facebook che non sarà più il commentatore tecnico del giro d'Italia. L'ex ciclista, campione olimpico nel 1996, era in Rai dal 2003: il nuovo piano editoriale non lo ha riconfermato per quest'anno.

"Per il sottoscritto è giunto il momento di fermarsi e voltare pagina, con un bagaglio colmo di esperienze indimenticabili. Una collaborazione iniziata nel lontano 2003, poche settimane dopo aver smesso di pedalare, e che mai avrei immaginato potesse protrarsi fino ad ora. In questi casi sono doverosi i ringraziamenti, la lista sarebbe lunghissima, mi limito pertanto a ringraziare generalmente Raisport e tutti coloro con cui ho avuto il piacere ed il privilegio di collaborare in questi lunghi anni. Mi concedo però due grazie particolari, sono certo nessuno si offenderà. Il primo per Alessandro Fabretti, amico di lunga data, che alla fine del 2013 non ebbe dubbi su chi avesse la personalità e lo spessore per rilevare la pesante eredità lasciata dall'icona dei commentatori tecnici, Davide Cassani, promuovendo il sottoscritto a voce tecnica principale". 

"Il secondo per Francesco Pancani, già dal 2010 telecronista principale della testata, che sposò senza tentennamenti la scelta di Alessandro. Con passione e competenza, senza mai prenderci troppo seriamente, siamo riusciti ad entrare con rispetto nelle case di tanti appassionati, coadiuvati da una squadra di grandissima qualità con cui abbiamo condiviso il privilegio di raccontare il grande ciclismo. Alla nuova squadra, a chi rimarrà della vecchia ed ai nuovi che arriveranno, rivolgo il mio sincero augurio nell'affrontare al meglio le prossime complicate sfide. 
Un ringraziamento speciale lo voglio rivolgere anche ai tantissimi che in questi anni hanno sottolineato il loro gradimento per il lavoro svolto, accomunando anche coloro i quali l'hanno gradito meno e con educazione hanno manifestato il loro parere, le critiche costruttive sono state utilissime per provare a migliorare".

"Ora, per forza di cose, si volta pagina; ho comunque progetti ambiziosi da valutare. Dopo aver metabolizzato per bene l’amarezza di questi giorni, arriverà il momento di focalizzarli meglio e provare a perseguirli, nel frattempo continuerò a commentare il ciclismo dalle piattaforme social, ed a confrontarmi con chi avrà piacere di partecipare. Di nuovo grazie a tutti!".


ARTICOLI CORRELATI:

Ufficiale, Dumoulin cambia squadra
Ufficiale, Dumoulin cambia squadra
Addio a Gimondi, lo strazio di Merckx
Addio a Gimondi, lo strazio di Merckx
Il ciclismo piange Felice Gimondi
Il ciclismo piange Felice Gimondi
Pozzovivo nuovamente operato: l'aggiornamento
Pozzovivo nuovamente operato: l'aggiornamento
Fabio Aru accusa:
Fabio Aru accusa: "Non c'è rispetto"
Pozzovivo vede la luce in fondo al tunnel:
Pozzovivo vede la luce in fondo al tunnel: "Tornerò"
Pozzovivo:
Pozzovivo: "Hanno messo fine alla mia carriera"
Incidente Pozzovivo, Cassani è inviperito
Incidente Pozzovivo, Cassani è inviperito
Elia Viviani, il retroscena del successo di Alkmaar
Elia Viviani, il retroscena del successo di Alkmaar
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman