La lettera di Giacconi alla famiglia Scarponi

"Vi chiedo perdono per tutto il male che, anche non volendo, vi ho causato", le parole dell'uomo, morto per una grave malattia.

michele scarponi

"In questi mesi vi ho pensato molto, anzi sempre, e vi chiedo perdono per tutto il male che, anche non volendo, vi ho causato": Giuseppe Giacconi si era rivolto con queste parole alla famiglia Scarponi, in una lettera spedita a novembre, 6 mesi dopo la morte di Michele, travolto con il suo furgone. Lo riporta il Corriere Adriatico.

L'artigiano di 57 anni, scomparso alcuni giorni fa per una grave malattia, non si era mai dato pace per quell'incidente: "Prego per voi affinché il ritorno alla vita di tutti i giorni sia il più sereno possibile. Non so scrivere grandi parole, ma spero che un giorno, quando lo vorrete, potremo rincontrarci". I funerali dell'uomo si sono celebrati  martedì alla Chiesa della Prepositura di Filottrano.

ARTICOLI CORRELATI:

Froome al Tour, anche Fanini vuole lo sciopero
Froome al Tour, anche Fanini vuole lo sciopero
Hinault:
Hinault: "Froome al Tour? Scioperate"
In mostra i cimeli di Marco Pantani
In mostra i cimeli di Marco Pantani
Nibali svela i piani per il Tour
Nibali svela i piani per il Tour
Giro, ecco le figurine speciali
Giro, ecco le figurine speciali
Giro di Svizzera, terza tappa a Colbrelli
Giro di Svizzera, terza tappa a Colbrelli
 
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon