Fabio Aru, il team è preoccupato: "Non sappiamo perché"

Il medico che lo segue spiega: "Ha dovuto fare i conti con un crescente affaticamento che gli ha provocato ingenti danni muscolari".

Aru

Fabio Aru ha dovuto alzare bandiera bianca, ritirandosi dalla Vuelta al via della tredicesima tappa della corsa a tappe spagnola. Negli ultimi giorni il sardo era precipitato al 54esimo posto, a un'ora dal leader della classifica generale. "Sono tanto dispiaciuto per ciò che accade", le uniche parole del 29enne della Uae Emirates, che sperava di rinascere proprio in Spagna.

Il team manager Gianetti è preoccupato, la caduta nella cronoscalata non sembra la causa principale del suo ritiro: "Fabio era stanco. Non si sentiva bene. Se siamo preoccupati? Diciamo che sarebbe bello capire il perché". Così il medico Jeroen Swart alla Gazzetta dello Sport: "Dopo l’intervento, Fabio aveva clinicamente recuperato, e nei mesi scorsi si è allenato bene. I dati mostravano progressi. Alla Vuelta è arrivato con una condizione molto buona, ma le prestazioni attese non sono arrivate. Ha dovuto fare i conti con un crescente affaticamento che ha provocato ingenti danni muscolari. Da qui, la decisione di fermarsi. Effettueremo i controlli di routine per analizzare i suoi dati di allenamento e condurremo test fisiologici sub-massimali per cercare di raccogliere più informazioni".


ARTICOLI CORRELATI:

Malori racconta la sua depressione e la rinascita
Malori racconta la sua depressione e la rinascita
Adriano Malori racconta la depressione e la rinascita
Adriano Malori racconta la depressione e la rinascita
Ciclismo in lutto, è morto Raymond Poulidor
Ciclismo in lutto, è morto Raymond Poulidor
Fabio Aru rompe il silenzio
Fabio Aru rompe il silenzio
Chris Froome, continua il calvario
Chris Froome, continua il calvario
Froome, continua il calvario
Froome, continua il calvario
Mario Cipollini ha rischiato la vita
Mario Cipollini ha rischiato la vita
Ciccone si mette al servizio di Nibali
Ciccone si mette al servizio di Nibali
Vincenzo Nibali tuona: più sicurezza in strada
Vincenzo Nibali tuona: più sicurezza in strada
 
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon
Le bellissime di Eicma 2019: Francesca Campione
Bellissime a Eicma 2019: Kate Fretti
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Dones
Le bellissime di Eicma 2019: Ilaria Prazzoli
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Semeraro
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Chiolerio
Le bellissime di Eicma 2019: Giada Bagnoli
Le bellissime di Eicma 2019: Federica Zucchieri
Le bellissime di Eicma 2019: Martina Bassi