Fabio Aru getta la spugna, addio Vuelta

Il ciclista sardo lascia la corsa spagnola dopo dodici tappe a causa di un problema muscolare.

fabio aru

Ancora una delusione per Fabio Aru, costretto a ritirarsi dalla Vuelta.

Lo scalatore sardo, la cui stagione è stata compromessa dall’operazione di angioplastica all'arteria iliaca subita ad aprile, non è mai stato competitivo nella corsa a tappe spagnola, gettando la spugna a metà della seconda settimana, dopo aver disputato un buon Tour de France, chiuso al 13° posto.

Queste le parole del direttore medico del team UAE Emirates, Dr Jeroen Swart: “Fabio ha clinicamente recuperato dall’intervento chirurgico al quale era stato sottoposto. Durante gli scorsi mesi si è allenato proficuamente e i dati raccolti hanno dimostrato i suoi progressi. È giunto alla Vuelta con una condizione molto buona ma, durante la corsa, non sono arrivate le attese prestazioni: il corridore ha dovuto fare i conti con un crescente affaticamento che ha provocato ingenti danni muscolari, di conseguenza  la decisione di fermarsi. Effettueremo tutti i testi di routine, che abitualmente compiamo, per analizzare i suoi dati di allenamento e condurremo test fisiologici submassimali per cercare di raccogliere più informazioni“.
 
Aru è comprensibilmente deluso: “Le analisi effettuate con lo staff medico della squadra hanno evidenziato un forte danno muscolare che non mi permette di recuperare dagli sforzi. La situazione sta peggiorando, quindi assieme allo staff medico del team si è deciso di fermarsi ed effettuare ulteriori accertamenti. Mi dispiace ritirarmi ma, vista la situazione, sarebbe impensabile continuare”.

Aru lascia la Vuelta da 54° in classifica a 57'48" dal leader, lo sloveno Primoz Roglic.
 


ARTICOLI CORRELATI:

Giovanni Visconti vince e spera
Giovanni Visconti vince e spera
Vincenzo Nibali spiega il suo no al Mondiale
Vincenzo Nibali spiega il suo no al Mondiale
Roglic vince la Vuelta
Roglic vince la Vuelta
Aru, è stato un virus intestinale
Aru, è stato un virus intestinale
La dolorosa svolta di Giulio Ciccone
La dolorosa svolta di Giulio Ciccone
Uran gioisce:
Uran gioisce: "Sono vivo per miracolo"
Al Mondiale con un nuovo ruolo: Vincenzo Nibali apre
Al Mondiale con un nuovo ruolo: Vincenzo Nibali apre
Nibali al Mondiale: Cassani ci pensa
Nibali al Mondiale: Cassani ci pensa
Fabio Aru, il team è preoccupato:
Fabio Aru, il team è preoccupato: "Non sappiamo perché"
 
Grid Girls: Paula Gomez Ruiz e Irina Morales Urbano
Grid Girls: Alice Brivio
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina