Morata ora tifa per il Real

Alvaro Morata è stato intervistato da Goal.com, a cui ha confidato i suoi obiettivi presenti e futuri, tra Juventus e Nazionale.
 
La Spagna affronterà l'Italia e sarà l'occasione per incrociare alcuni suoi compagni in bianconero: "Ho lasciato l'Italia solo per pochi giorni – ha esordito -. Lì mi trovo benissimo, a Torino la gente mi vuole bene. Dovunque vada mi trattano tutti bene. Non vedo l'ora di sfidare l'Italia, meno di affrontare qualche mio compagno che già mena di suo, figuriamoci quando è in fiducia…Per fortuna non ci sono Barzagli e Chiellini, così avranno più tempo per recuperare. Però c’è Bonucci, che lunedì mi ha detto di prepararmi perché qualche “patadita”, qualche colpo lo prenderò".
 
A proposito di Juve, campionato e Tim Cup restano obiettivi alla portata, ma brucia ancora la sconfitta contro il Bayern dopo aver sfiorato la grande impresa: "Fare la doppietta per due anni di seguito, specialmente dopo una partenza orribile come quella che abbiamo avuto, sarebbe incredibile. E credo che, se non fossimo caduti contro i tedeschi, avremmo detto la nostra pure in Champions. Ora in Europa tifo Real Madrid, chiaro", ha ammesso lo spagnolo.
 
Il Real Madrid è sempre nei pensieri di Morata. Inevitabile, visto il diritto di 'recompra' di cui dispongono i 'blancos': "È un'opzione reale. Lo sanno tutti. Però sinceramente non vedo l'ora che finisca questa storia della recompra. Voglio appartenere a un club, sapere che giocherò lì per molti anni, pensare al futuro. Insomma, sapere dove giocherò i prossimi anni".
 
Una battuta, infine, su Paul Pogba, asso della Juve. Morata ha in mente solo elogi per descrivere il francese: "È una grandissima persona, un mio amico. Può giocare dove vuole, offerte ne avrà sempre. Se vuole rimanere alla Juventus, gli faranno un quinquennale, se vuole andarsene gli sarà proposto un contratto incredibile. Come giocatore lo conoscono tutti, ma pochi sanno che si allena il doppio degli altri. Ha la testa per diventare il migliore del mondo, e sono certo che arriverà tra i primi 3".

CORRELATI

Quattro italiane in Champions League: ufficiale
Quattro italiane in Champions League: ufficiale
Zidane cuore bianconero:
Zidane cuore bianconero: "La Juventus no"
Higuain alla Mandzukic:
Higuain alla Mandzukic: "Se non segno aiuto la squadra"
 
Roshelle
Anastasiya Kvitko
Nif Brascia
Iryna Ivanova
Alessia Macari
Melissa Castagnoli
Galinka Mirgaeva
Klaudia Adamczyk
Melania Trump
Chiara consola Zaza
Lady Montano
Emily Ratajkowski
Arna Jonsdottir
Cristina Buccino
Lemy Beauty
Dencia fa impazzire Pogba
Dallas Nicole Parks
La moglie di Figo