Il sogno del La Fiorita è già finito

Con Tommasi in campo dall'inizio i campioni di San Marino perdono 2-0 a Gibilterra nel pre-preliminare di Champions contro il Lincoln: scampoli di partita anche per Cattelan.

Lincoln

Chissà come sarebbe andata a finire se con La Fiorita avesse potuto giocare anche Alessandro Alciato, come nelle speranze dell’astuto club di San Marino. Fatto sta che al "Victoria Stadium" di Gibilterra l’undici del Monte Titano, impegnato in una gara valida per un quadrangolare pre-turno preliminare di Champions League, ha perso 2-0 contro i padroni di casa del Lincoln.

La formula dei preliminari della rinnovata Champions League metteva in palio un posto per il primo turno di qualificazione. In ballo quattro squadre, le altre due erano i kosovari del Drita e la formazione di Andorra del Santa Colomba, sconfitta 2-0. Lincoln e Drita si contenderanno quindi il diritto di sfidare il Malmoe, quello che il La Fiorita ha mancato a causa dei gol di Hernandez in apertura e di Cerillo al 5’ della ripresa. In campo dall’inizio Damiano Tommasi e l’ex difensore di Cesena e Salernitana Samuele Olivi, mentre lo scrittore e conduttore di Sky Alessandro Cattelan è entrato all’89’, giocando i successivi quattro minuti di recupero.

TI POTREBBE INTERESSARE:

Un audio più completo per la Champions League
Un audio più completo per la Champions League
Sergio Ramos ancora nella bufera
Sergio Ramos ancora nella bufera
Sergio Ramos ancora nella bufera
Sergio Ramos ancora nella bufera
Moratti si schiera con Mourinho
Moratti si schiera con Mourinho
Ancelotti:
Ancelotti: "Ecco come ho convinto Hamsik"
Il Barcellona perde anche Coutinho
Il Barcellona perde anche Coutinho
Pogba:
Pogba: "Non sono riuscito a esultare"
Kluivert:
Kluivert: "Il cambio? Non è stato bello"
Cristiano Ronaldo:
Cristiano Ronaldo: "Non hanno fatto nulla"
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk