Tudor si presenta: "Intensità e testa al Benevento"

Il neo allenatore dell'Udinese indica la sua ricetta per risollevare immediatamente la squadra.

Igor Tudor è il nuovo allenatore dell'Udinese e martedì ha incontrato la stampa per esprimere le sue prime sensazioni dopo il ritorno in Italia: "Questo non è il momento per parlare, ma per rimboccarsi le maniche. L'Udinese è una grande società, la rosa dei giocatori è interessante e ci sono molti bravi giovani. Qui si può fare bene".

Qualche battuta sull'idea di calcio che vuole imporre in Friuli: "In queste quattro partite il lavoro non sarà facile, dobbiamo riprenderci per imbastire con nuova energia il prossimo anno. Ora dobbiamo pensare solo al Benevento, la cosa più importante in una squadra è la mentalità. E intendo proporre un gioca aggressivo e ad alta intensità".

"Tudor ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2019 più un'opzione per la stagione 2019/2020, che diventerà automatica al verificarsi di determinate condizioni. Si tratta di un profilo che stavamo seguendo da un po', giovane con una dimensione internazionale. Lo abbiamo considerato il professionista più adatto per una visione a lungo termine. In questi giorni tantissimi allenatori si sono proposti, ma rispetto a una figura che completasse quest'anno abbiamo preferito una progettualità", ha poi spiegato il dg bianconero Franco Collavino.

ARTICOLI CORRELATI:

Lazio, quattro cessioni nelle prossime ore
Lazio, quattro cessioni nelle prossime ore
Bertolacci vuole la buonuscita dal Milan
Bertolacci vuole la buonuscita dal Milan
Inter, Marotta blinda Mauro Icardi
Inter, Marotta blinda Mauro Icardi
Faggiano dice tutto su Ceravolo ed El Kaddouri
Faggiano dice tutto su Ceravolo ed El Kaddouri
De Canio, l'esonero bis è quello giusto
De Canio, l'esonero bis è quello giusto
Lazio, Simone Inzaghi fa il punto sul mercato
Lazio, Simone Inzaghi fa il punto sul mercato
Pjaca vuole restare:
Pjaca vuole restare: "E' un blocco mentale"
Parma, più vicino Federico Martinez
Parma, più vicino Federico Martinez
Balotelli scaricato dal Nizza una volta per tutte
Balotelli scaricato dal Nizza una volta per tutte
 
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi