Lecce, per l'attacco spunta un ex City

Prosegue la caccia dei salentini a un centravanti di profilo internazionale.

Il Lecce punta a un centravanti di spessore internazionale per chiudere la campagna acquisti e dare magari un’altra scossa alla campagna abbonamenti. I nomi associati ai giallorossi durante l’estate sono stati tanti, a partire dal turco Burak Yilmaz, in forza al Besiktas, fino al camerunese Eric Maxim Choupo-Moting del Psg. 

Nessuna delle due trattative ha però avuto esiti, così con la fine del mercato che si avvicina il ds Meluso vuole affrettare i tempi. L’ultima pista vede il Lecce sulle tracce di Wilfried Bony.

L’attaccante ivoriano classe ’88, campione d’Africa nel 2015 con gli ‘Elefanti’, è svincolato dopo la fine del contratto con lo Swansea. Da gennaio ha giocato in prestito nell’Al-Arabi, in passato ha militato anche nel Manchester City.

Secondo il 'Daily Mirror' il Lecce è seriamente interessato e la trattativa può decollare.


ARTICOLI CORRELATI:

Matri al Brescia dopo il no di Conte
Matri al Brescia dopo il no di Conte
Spezia allo scoperto:
Spezia allo scoperto: "Serie A in tre anni"
Juventus, obiettivo Real: Ronaldo consiglia Casemiro
Juventus, obiettivo Real: Ronaldo consiglia Casemiro
Mario Mandzukic verso l'addio alla Juventus
Mario Mandzukic verso l'addio alla Juventus
Dani Alves:
Dani Alves: "Ho detto no alla Juventus"
Inter, Borja Valero punta i piedi
Inter, Borja Valero punta i piedi
Real, Zidane sogna Kanté
Real, Zidane sogna Kanté
Padoin cerca altre gioie bianconere
Padoin cerca altre gioie bianconere
Il Cosenza sistema l'attacco
Il Cosenza sistema l'attacco
 
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo