Il Bayern mette in vendita i gioielli

L'ad Rummenigge apre il mercato in uscita: "A centrocampo siamo in troppi".

Rummenigge

Il mercato nell’anno del Mondiale è per tradizione più diluito nel corso dell’estate, sebbene il 2018 sia un anno particolare, perché il primo che vedrà la sessione di trasferimenti concludersi in date sfalsate, alla vigilia del via dei tornei nazionali. Qualcosa però potrebbe succedere anche durante Russia 2018 e allora occhio ai movimenti in casa Bayern Monaco. Scelto Robert Kovac per la panchina, i tedeschi dovrebbero riuscire a tenere in rosa Robert Lewandowski, ma si preparano a qualche cessione illustre, in particolare a centrocampo.

Ad anticiparlo è stato l’amministratore delegato Karl-Heinz Rummenigge: “Abbiamo troppi centrocampisti. Vedremo con quale modulo giocheremo ma ad oggi ci sono 9 giocatori per 3-4 posti". Facile pensare che, oltre a Renato Sanches, rientrato dal deludente prestito allo Swansea, ma destinato a ripartire, possano fare le valigie big come Arturo Vidal o Thiago Alcantara. Quest’ultimo potrebbe tornare al Barcellona: Non so nulla a riguardo, nessun club ci ha contattati e noi continuiamo a contare sul ragazzo" ha tagliato corto Rummenigge, che ha poi aperto all’addio di Jerome Boateng: "Se una società verrà a dirci che al giocatore piacerebbe trasferirsi da loro, la prenderemo in considerazione, ma al momento non abbiamo ricevuto offerte".

ARTICOLI CORRELATI:

Intesa Barcellona-Sassuolo, arriva Marlon
Intesa Barcellona-Sassuolo, arriva Marlon
Darmian:
Darmian: "Voglio giocare di più"
Gasperini furioso con l'Atalanta
Gasperini furioso con l'Atalanta
La Roma centra il dodicesimo colpo: N'Zonzi
La Roma centra il dodicesimo colpo: N'Zonzi
Empoli, nel mirino Bjarnason
Empoli, nel mirino Bjarnason
Spal: in arrivo Valdifiori dopo Missiroli
Spal: in arrivo Valdifiori dopo Missiroli
 
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman