Allegri rivela: “Ho detto no al Real Madrid”

Il tecnico della Juventus ammette il contatto con i campioni d'Europa per il dopo-Zidane.

Questa volta le indiscrezioni di radiomercato erano giuste. Massimiliano Allegri è stato a un passo dalla panchina del Real Madrid. Il tecnico della Juventus, ultimo allenatore ad aver eliminato i blancos dalla Champions League, nelle semifinali dell’edizione 2015, prima che con Zinedine Zidane in panchina il Real si aggiudicasse le tre edizioni successive della “Coppa con le orecchie”, è sempre stato un profilo gradito a Florentino Perez, sul piano tecnico e pure della classe e dell’eleganza, particolari indispensabili per sedersi sulla panchina del “Bernabeu”. Così, se prima delle dimissioni di Zidane Perez pensava di andare avanti con il tecnico francese, tra i profili contattati dopo che Zizou ha sbattuto la porta c’è stato anche Allegri, oltre a Mauricio Pochettino. Si può quindi dire che Julen Lopetegui non sia stata esattamente una prima scelta e la conferma viene dallo stesso Allegri, che ha ammesso il contatto a margine del camp per 140 bambini organizzato nella sua Livorno. Rivelando di aver rifiutato il lusinghiero corteggiamento: "Ho detto di no al Real Madrid perché avevo già un impegno con la Juventus. Ho comunque ringraziato Florentino Perez".

Allegri è insomma concentrato sulla quinta stagione alla guida della Juventus, con il chiaro intento di restare ai vertici in Italia e di arrampicarsi sul tetto d’Europa. Ma la concorrenza in Serie A sarà agguerrita. Parola di Max: "Adesso abbiamo azzerato tutto ciò che è successo la scorsa stagione, ripartiamo da zero ma vogliamo lottare per scudetto e Champions League. Napoli, Inter e Roma saranno le nostre avversarie per lo scudetto, l'arrivo di Ancelotti al Napoli è un valore aggiunto ma perdiamo Sarri".
Poche parole sul mercato: “Milinkovic Savic e Cancelo sono due bei giocatori ma non ne parlo perché non sono nostri…”
 

ARTICOLI CORRELATI:

Zaza vuole convincere i tifosi del Torino
Zaza vuole convincere i tifosi del Torino
Brignoli:
Brignoli: "Sono successe cose poco chiare"
Juve, occhi puntati su Lewandowski
Juve, occhi puntati su Lewandowski
Roma, c'è il piano per Pastore
Roma, c'è il piano per Pastore
Mihajlovic ricomincia dal Portogallo
Mihajlovic ricomincia dal Portogallo
È corsa a due per Gabriel
È corsa a due per Gabriel
 
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon