Zoff: "Ecco cosa ha sbagliato Ventura"

L'ex portiere e c.t della Nazionale ha parlato al programma di Sportmediaset '4-4-2'.

dino zoff

L'ex portiere e allenatore della Nazionale italiana Dino Zoff è intervenuto durante '4-4-2', programma trasmesso in live streaming sul sito di Sportmediaset.

"Dal mio punto di vista il momento cruciale che ha portato a questa disfatta è stato la sconfitta con la Spagna in trasferta. Quella partita ci ha dato una batosta psicologica che abbiamo patito troppo: da quel giorno abbiamo cominciato a cercare altre vie, altre strade e in questo modo abbiamo perso il filo. Forse il gruppo era un po’ ristretto, ma era un buon gruppo che comunque non è stato all’altezza. Anzi, forse il fatto di non essere ampio doveva indurre a insistere su alcune situazioni, invece di cercare il cambiamento".

Alla domanda su come si riparte dopo Buffon, risponde: "Anche io finii la mia carriera in Nazionale con una sconfitta in Svezia, sarà destino. La sua assenza peserà, ma c’è una buona percentuale di giovani che può dare il giusto contributo per risollevarsi. In campo arriveranno altri leader, ma prima i leader devono essere in società, dal presidente della Federazione all’allenatore".

 

ARTICOLI CORRELATI:

Genoa, le ambizioni di Piatek
Genoa, le ambizioni di Piatek
Benevento, Vigorito scuote i giocatori
Benevento, Vigorito scuote i giocatori
Moratti:
Moratti: "Agnelli se lo aspettava"
Mondo betting: i consigli di Betpoint
Mondo betting: i consigli di Betpoint
Gattuso:
Gattuso: "Sono incazzato nero"
Leonardo si scaglia contro l'arbitro
Leonardo si scaglia contro l'arbitro
Il PSG ancora fermato dai gilet gialli
Il PSG ancora fermato dai gilet gialli
Impresa Olympiacos, Milan fuori dall'Europa
Impresa Olympiacos, Milan fuori dall'Europa
Inzaghi soddisfatto della sua Lazio
Inzaghi soddisfatto della sua Lazio
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk