Tragedia Genova, Fiorentina: “Il calcio doveva fermarsi”

Il club viola dissente dalla decisione della Lega di rinviare solo le partite di Genoa e Sampdoria.

Tifosi Fiorentina ultras curva

Il calcio italiano ha deciso di non fermarsi, anzi di partire regolarmente, cancellando dal programma della prima giornata le sole partite di Genoa e Sampdoria, in segno di lutto per la tragedia del Ponte Morandi. Debutto stagionale rinviato quindi per la Fiorentina, che avrebbe dovuto giocare proprio a Marassi contro i blucerchiati.

Il club viola, che aveva caldeggiato il rinvio della partita prima dell’ufficializzazione della Lega, ha però espresso parere sfavorevole alla decisione di far giocare le altre otto gare della prima giornata: "Il calcio è passione e divertimento, ma questo è il momento del dolore e tutti dovremmo fermarci e stringerci intorno a Genova e alle sue vittime'' si legge in un comunicato pubblicato sul sito della Fiorentina.   

“Sarebbe opportuno – prosegue la nota – che in questo momento anche il mondo del calcio si fermasse a riflettere e rispettasse in silenzio il lutto che ha colpito decine di famiglie''. La Fiorentina ha annullato la presentazione del centrocampista Edimilson Fernandes, prelevato dal West Ham, che era prevista per il pomeriggio di giovedì presso lo stadio 'Franchi'. 

ARTICOLI CORRELATI:

Monza a Berlusconi, cambia tutto
Monza a Berlusconi, cambia tutto
De Laurentiis, altra frecciata a Sarri
De Laurentiis, altra frecciata a Sarri
Serie B, fissato il giorno della verità
Serie B, fissato il giorno della verità
Juventus, tegola Dybala
Juventus, tegola Dybala
Dan Peterson:
Dan Peterson: "Se questo è lo stile Juve..."
Douglas Costa alimenta il mistero
Douglas Costa alimenta il mistero
 
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman