Torino, Niang convince e prenota la Spal

L'attaccante franco-senegalese ha finalmente giocato la prima buona partita da quando veste la maglia granata contro la Roma in Coppa Italia.

Il passaggio del turno ai quarti di finale è stato una vera e propria soddisfazione per Sinisa Mihajilovic sotto tanti aspetti. La vera notizia di giornata, però, è stata la prima vera prestazione convincente di M'Baye Niang da quando è arrivato al Torino.

Per la prima volta Niang lo si è visto correre e non solo passeggiare, lo si è trovato spesso anche in difesa ad aiutare la squadra da terzino aggiunto e in attacco ha mostrato in più occasioni le proprie doti tecniche. Prima di ieri non era mai accaduto che il numero undici granata uscisse dal campo senza far scuotere la testa ai tifosi o senza farli inveire. Un segnale di cambio di rotta che farebbe giovare sicuramente il ragazzo ma anche tutto l'ambiente granata, che da questa estate sta aspettando il vero Niang.

Una prova durata 72 minuti nella quale l'ex Milan si è battuto e sbattuto per la causa. Ora la gara contro la Spal in campionato è alle porte e, seppur sia Berenguer che Edera stanno attraversando un otiimo periodo, il talento del giovane senegalese potrebbe essere l'arma in più per un Toro che vuole dare continuità ai risultati altalenanti di questa prima parte di stagione.

ARTICOLI CORRELATI:

I tifosi della Samp boicottano il recupero
I tifosi della Samp boicottano il recupero
Copa Libertadores, il Gremio vede le semifinali
Copa Libertadores, il Gremio vede le semifinali
La Spal segna e Gasperini bestemmia: squalificato
La Spal segna e Gasperini bestemmia: squalificato
Prova tv, punito Pulgar
Prova tv, punito Pulgar
Douglas Costa, lo sputo costa quattro turni
Douglas Costa, lo sputo costa quattro turni
La Serie B va avanti, Frattini bacchettato
La Serie B va avanti, Frattini bacchettato
 
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman