Spal, Semplici sperava in qualcosa di diverso

Il tecnico degli estensi ha spiegato anche il perchè dei pochi gol delle punte.

Leonardo Semplici a Tuttosport ha raccontato questi primi mesi in serie A alla guida della Spal.

Il tecnico sperava in un campionato più equilibrato: “Ci si confronta con realtà di altissimo livello e, lo ammetto, speravamo ci fosse meno differenza di valori. Invece più il viaggio va avanti e più ti rendi conto che la qualità sale. Il gap maggiore cui far fronte? Innanzitutto quello fisico: la fisicità, in A, è notevole. E poi c'è differenza sul piano tecnico. Soprattutto nei confronti delle prime sei il divario tecnico è sostanziale”.

Poi Semplici si focalizza sull’attacco della Spal: “Pochi gol delle punte? Noi abbiamo scelto attaccanti in grado di garantire gol ma anche già esperti della categoria. Per questo alle conferme di Antenucci e Floccari abbiamo aggiunto Paloschi e Borriello. Fino a poco tempo fa, però, per una ragione o per l'altra tutti hanno sofferto di qualche problema e hanno faticato. Ma ora tutti stanno recuperando e sono molto fiducioso.

ARTICOLI CORRELATI:

Oreste Vigorito sta con il Palermo
Oreste Vigorito sta con il Palermo
Ascoli, Bellini sbatte la porta
Ascoli, Bellini sbatte la porta
Parma, Carra non ha paura
Parma, Carra non ha paura
Juventus e Brasile in ansia per Douglas Costa
Juventus e Brasile in ansia per Douglas Costa
Chelsea-Conte, finisce a carte bollate
Chelsea-Conte, finisce a carte bollate
Alessandro Lucarelli: ''Ancora accuse gratuite''
Alessandro Lucarelli: ''Ancora accuse gratuite''
 
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon