Spal, Semplici sperava in qualcosa di diverso

Il tecnico degli estensi ha spiegato anche il perchè dei pochi gol delle punte.

Leonardo Semplici a Tuttosport ha raccontato questi primi mesi in serie A alla guida della Spal.

Il tecnico sperava in un campionato più equilibrato: “Ci si confronta con realtà di altissimo livello e, lo ammetto, speravamo ci fosse meno differenza di valori. Invece più il viaggio va avanti e più ti rendi conto che la qualità sale. Il gap maggiore cui far fronte? Innanzitutto quello fisico: la fisicità, in A, è notevole. E poi c'è differenza sul piano tecnico. Soprattutto nei confronti delle prime sei il divario tecnico è sostanziale”.

Poi Semplici si focalizza sull’attacco della Spal: “Pochi gol delle punte? Noi abbiamo scelto attaccanti in grado di garantire gol ma anche già esperti della categoria. Per questo alle conferme di Antenucci e Floccari abbiamo aggiunto Paloschi e Borriello. Fino a poco tempo fa, però, per una ragione o per l'altra tutti hanno sofferto di qualche problema e hanno faticato. Ma ora tutti stanno recuperando e sono molto fiducioso.

TI POTREBBE INTERESSARE:

Pippo Inzaghi si sfoga su Instagram
Pippo Inzaghi si sfoga su Instagram
B, stop per sette calciatori e un medico
B, stop per sette calciatori e un medico
Campedelli:
Campedelli: "Noi contro tutti"
Serie A, 10 squalificati
Serie A, 10 squalificati
Danneggiamenti allo Stadium, Inter multata
Danneggiamenti allo Stadium, Inter multata
Parma, Stefano Fiore è stupefatto
Parma, Stefano Fiore è stupefatto
Nervi tesi a Benevento, nuovo vertice Vigorito-Foggia
Nervi tesi a Benevento, nuovo vertice Vigorito-Foggia
Milan, Cassano dice la sua su Higuain e Ibrahimovic
Milan, Cassano dice la sua su Higuain e Ibrahimovic
Giorgio Chiellini alla conquista dell'Europa
Giorgio Chiellini alla conquista dell'Europa
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk