Spal, la salvezza arriva di goleada

La squadra di Semplici dilaga in casa del Chievo: 4-0 e festa per la certezza della permanenza in Serie A.

Spal

La Spal conquista vittoria e salvezza matematica, meritate entrambe, battendo al Bentegodi il Chievo con un rotondo 4-0. Felipe nel primo tempo, Floccari, ancora Felipe e Kurtic nella ripresa fanno impazzire di gioia la Curva Ovest ferrarese giunta in massa, oltre 2300 tifosi, a Verona. La Spal corona così una permanenza in A diventata indimenticabile, tra l’altro, grazie ai successi in marzo ed aprile contro Inter al Meazza, Roma, Lazio e Juventus al Mazza. In classifica: Spal 42 punti; Chievo 15 (-3).Prossimo turno: Inter-Chievo (lunedì 13 maggio ore 21); Spal-Napoli (domenica 12 maggio ore 18).

Primo tempo. Spal subito in avanti. Gli uomini di Semplici si espongono a qualche sporadica azione di rimessa clivense, ma l’imprecisione e la fretta condannano i ragazzi guidati da Di Carlo ad azioni improduttive. 8’: angolo Spal, Felipe salta più in alto di tutti, battendo Semper per lo 0-1 degli emiliani. Prima Floccari (conclusione alta), quindi Fares (centro basso) fanno venire i brividi alla tifoseria veronese. La strada sembra tracciata: Spal, indigesta ai regali, pronta a fare scorrere già nel primo tempo i titoli di coda ovvero la salvezza matematica. Floccari è una spina nel fianco della retroguardia clivense. Uno, due, tre angoli: nulla di fatto per Petagna e compagni. Al 39’ il Chievo presenta il proprio biglietto da visita all’estremo Viviano e per poco non pareggia: gran stacco di Grubac, indisturbato a centro area, palla di poco sopra la traversa. 43’: il Chievo protesta sonoramente per un presunto fallo di mano in area spallina di Cionek, per l’arbitro la palla ha colpito prima la gamba del difensore ferrarese.

Secondo tempo. Secondo cambio Chievo: dentro Dioussè per Hetemaj. Non passano tre minuti che la formazione di Semplici ipoteca il successo: azione in velocità, finalizzata da Floccari che deposita in rete il 2- 0. I clivensi reagiscono ma Viviano è bravo a respingere la conclusione, in piena area, di Vignato. Ma il tris spallino è dietro l’angolo: Felipe, stavolta di piede sottomisura, insacca la porta dello sconsolato Semper per il 3-0 Spal, poi confermato dal Var. Prima sostituzione Spal (24’) dentro Schiattarella per Missiroli; quindi Antenucci per Floccari. Sussulto d’orgoglio clivense al 32’, Viviano è una saracinesca sullo stacco di Andreolli. 36’: Kurtic firma il poker. Gloria anche per l’estremo Gomis che, al 40’, sostituisce Viviano che reagisce salatamente alla sostituzione, prendendo la via degli spogliatoi per poi rientrare in panchina. Triplice fischio: Chievo-Spal 0-4 con canti d’esultanza da parte del tifo ferrarese e fischi per i calciatori clivensi.
 


ARTICOLI CORRELATI:

Incredibile Sinisa Mihajlovic: va in panchina
Incredibile Sinisa Mihajlovic: va in panchina
Il Manchester City non sbaglia a Bournemouth
Il Manchester City non sbaglia a Bournemouth
Conte, le parole su mercato e Icardi
Conte, le parole su mercato e Icardi
Liverani pronto per l'Inter:
Liverani pronto per l'Inter: "Serve equilibrio"
La panchina ha sorpreso De Ligt
La panchina ha sorpreso De Ligt
Sticchi Damiani coccola i suoi tifosi da record
Sticchi Damiani coccola i suoi tifosi da record
Pradé resta sereno sul rigore del Napoli
Pradé resta sereno sul rigore del Napoli
Ancelotti contro il pubblico:
Ancelotti contro il pubblico: "Novanta minuti di insulti"
Montella non le manda a dire all'arbitro
Montella non le manda a dire all'arbitro
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman