Sacchi non abbandona Gattuso

L'ex tecnico del Milan dalla parte di Ringhio.

sacchi

Arrigo Sacchi resta dalla parte di Gennaro Gattuso. Nella sua rubrica per la Gazzetta dello Sport, l'ex tecnico del Milan difende Ringhio dalle critiche: "Il Milan di Gattuso vive un momento difficile e sfortunato, vedi gli incidenti degli ottimi Paquetà e Donnarumma. I rossoneri sono quarti con un punto di vantaggio sulla temibile Atalanta e a 4 punti dall’Inter. Rino ha dato molto alla squadra sotto tutti i profili, in particolare a livello umano e professionale".

"Rino ha dato molto alla squadra sotto tutti i profili, in particolare a livello umano e professionale. Un uomo straordinario che diventerà un ottimo allenatore: superare questo periodo significa migliorare la convinzione e la credibilità, aumentando l’autostima e l’ottimismo dell’intero gruppo. Nelle difficoltà sarà necessario tenere su il morale di tutti, ai quali però Rino dovrà indicare la strada per ripartire. Oggi contro la Juve potrebbe esserci la chance per ritrovare la giusta dimensione".

ARTICOLI CORRELATI:

Oddo:
Oddo: "Trasmettere i valori del vecchio Milan non è semplice"
Filippo Galli tra passato e presente
Filippo Galli tra passato e presente
E' nato 120Milan,  la voce dei diavoli rossoneri
E' nato 120Milan, la voce dei diavoli rossoneri
Cagliari, si ferma Pavoletti
Cagliari, si ferma Pavoletti
Addio a Moretti, i tifosi fanno una richiesta alla società
Addio a Moretti, i tifosi fanno una richiesta alla società
Castro su Maran:
Castro su Maran: "E' il mio padre calcistico"
Torino, Moretti annuncia il ritiro
Torino, Moretti annuncia il ritiro
Scaloni:
Scaloni: "Icardi? Ho scelto i migliori"
Cessione Samp, fumata nera
Cessione Samp, fumata nera
 
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta