Rolando Maran dice la sua sul Var

L'allenatore del Cagliari torna sull'infuocato post-partita della gara contro il Napoli e sulla propria espulsione.

Perdere le staffe non è una consuetudine per Rolando Maran, uscito infuriato ed espulso dal campo nei minuti finali della partita contro il Napoli, persa dal Cagliari a causa di un rigore molto contestato.

Alla vigilia della gara interna contro la Lazio il tecnico dei rossoblù è tornato sui fatti del San Paolo, che gli sono costati un turno di squalifica: "Non è la prima volta che vengo squalificato. Vorrei essere accanto alla squadra ma pazienza, ci sarà Maraner con cui vivo le partite in simbiosi. Mi dispiace ma sono normali incidenti di percorso. Comunque a Napoli non ho usato parole irriguardose. Avevamo la sensazione di un errore ed eravamo all’oscuro di tecnologie rivelate dopo. Gli animi si sono scaldati, ma non ho mancato di rispetto all’arbitro. I nostri arbitri hanno grande preparazione ma anche grandi pressioni. Il Var è un sostegno, ma a volte accende ragionamenti che dal campo non si percepiscono. Credo che in generale il Var abbia diminuito gli errori”.

Ora si riparte con obiettivo il 10° posto: “La sconfitta ci rammarica, ma aa Napoli siamo tornati con la consapevolezza di avere fatto bene. La Lazio è una delle squadre più forti del campionato, molto difficile da affrontare. Faranno turnover in vista della Coppa Italia? Non mi fido".

Sulla formazione: "Ceppitelli ha un’infiammazione al tendine, non ci sarà. Barella o Birsa sulla trequarti? Non ho ancora deciso, ma non è escluso che nell’arco della partita possiamo avere bisogno di entrambe le soluzioni.  Lykogiannis o Pellegrini? Sono diversi fisicamente ma simili per caratteristiche. Il greco è nel suo momento migliore da quando sono qui. Al di là dei nomi, quest’anno abbiamo visto che conta la lucidità. Cerri è arrivato con qualche problema e poi ha avuto qualche infortunio. La crescita la sta facendo vedere ora, ha margini di miglioramento. C’è differenza fra B e A, se avrà continuità crescerà ancora”.

 


ARTICOLI CORRELATI:

Turchia, Calhanoglu risponde alle critiche
Turchia, Calhanoglu risponde alle critiche
Liechtenstein-Italia, le probabili formazioni
Liechtenstein-Italia, le probabili formazioni
Francia-Turchia, saluto e cori per Erdogan
Francia-Turchia, saluto e cori per Erdogan
Razzismo e cronaca nera in Bulgaria: trionfo amaro per l'Inghilterra
Razzismo e cronaca nera in Bulgaria: trionfo amaro per l'Inghilterra
Cristiano Ronaldo nella leggenda: arriva il gol numero 700
Cristiano Ronaldo nella leggenda: arriva il gol numero 700
Italia già a Euro 2020, Mancini fissa i nuovi obiettivi
Italia già a Euro 2020, Mancini fissa i nuovi obiettivi
Il Verona perde Pazzini per infortunio
Il Verona perde Pazzini per infortunio
Bologna, nuovi guai per Destro: fermo per un mese
Bologna, nuovi guai per Destro: fermo per un mese
Fiorentina, via libera per lo stadio nuovo: Commisso esulta
Fiorentina, via libera per lo stadio nuovo: Commisso esulta
 
Grid Girls: Paula Gomez Ruiz e Irina Morales Urbano
Grid Girls: Alice Brivio
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina