Parolo: "Impariamo a giocare contro 12 persone"

Il centrocampista della Lazio si unisce, in parte, al coro delle proteste dopo la sconfitta contro il Torino.

Altra serata amara per i tifosi della Lazio: la sconfitta contro il Torino arriva al termine di una gara segnata dall’espulsione di Immobile a fine primo tempo e dal mancato rigore concesso poco prima ai biancocelesti per  un fallo di mano di Iago Falque.

Tra tante proteste spunta anche la voce di Marco Parolo, che ha analizzato la gara parlando a Premium Sport: “Abbiamo parlato con Burdisso che ha detto all’arbitro di non essere stato toccato, ma non è servito a nulla. Spesso commettiamo degli errori noi calciatori, questa volta ha sbagliato l’arbitro e chi lo ha assistito: quando è andato a vedere le immagini tutto lo stadio era convinto del rigore, e invece… È stato un confronto, come ce ne possono stare mille, il calcio è anche un gioco maschio, dove ci sono i contrasti, dove ci può essere anche un muso a muso, però, Immobile è rimasto nel suo, non è che ha tirato una testata da stenderlo. Quindi, è stata un po’ tutta una esagerazione e, secondo me, c’è stato un occhio un po’ maligno nei confronti della Lazio. Comunque ognuno ha la propria interpretazione, noi dobbiamo provare ad accettare l'idea di giocare contro 12 persone”.

“Forse abbiamo sbagliato qualcosa, in 10 ci siamo sbilanciati troppo, saremmo dovuto essere più compatti. Dobbiamo andare avanti per la nostra strada. Se continuiamo a pensare agli arbitri, al VAR, perdiamo di vista quello che è il nostro obiettivo e quello che siamo noi. Dobbiamo lavorare, cercare di migliorare, perché se nel primo tempo facciamo uno o due gol, magari, non c’è nemmeno questa situazione. Però, le partite sono anche condizionate così e noi dobbiamo cercare di togliercelo dalla testa".
 

ARTICOLI CORRELATI:

Colpaccio della Salernitana a Palermo
Colpaccio della Salernitana a Palermo
Buffon:
Buffon: "La Juve è la più forte"
Rabbia Napoli, respinto il ricorso per Koulibaly
Rabbia Napoli, respinto il ricorso per Koulibaly
Epifani non ha paura della Ternana
Epifani non ha paura della Ternana
Mazzarri punta sul Toro dei giovani
Mazzarri punta sul Toro dei giovani
Luciano Spalletti rilancia Nainggolan
Luciano Spalletti rilancia Nainggolan
Milan, il medico fa chiarezza sulla squalifica
Milan, il medico fa chiarezza sulla squalifica
Stefano Pioli consiglia la società
Stefano Pioli consiglia la società
Brescia e Spezia giocano d'anticipo
Brescia e Spezia giocano d'anticipo
 
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi