Paok, il presidente armato: "E' un calcio malato"

"Sono molto dispiaciuto per quello che è successo".

savvidis

"Mi scuso con i sostenitori del Paok, con tutti i tifosi greci e con la comunità calcistica internazionale": sono le scuse del presidente del Paok Ivan Savvidis in un comunicato dopo la sua invasione in campo con una pistola nella fondina durante la sfida tra la sua squadra e l'Aek Atene.

"Sono molto dispiaciuto per quello che è successo, chiaramente non avevo il diritto di entrare in campo in quel modo, è stata una reazione emotiva. Credetemi, non era mia intenzione interferire con gli arbitri. Io, la mia famiglia e miei colleghi siamo vittime ed ostaggi di un calcio malato. Sto combattendo e continuerò a farlo, nonostante i continui attacchi, per un calcio pulito e leale e per vincere i campionati in campo e non nei tribunali. Ancora una volta mi scuso".

ARTICOLI CORRELATI:

Baroni:
Baroni: "Ora non importa il modulo"
Stirpe:
Stirpe: "Longo vittima dell'ambiente"
Rincon, casa svaligiata: rubati i trofei
Rincon, casa svaligiata: rubati i trofei
Gervinho scalpita: le condizioni dell'ivoriano
Gervinho scalpita: le condizioni dell'ivoriano
Inter, Zhang:
Inter, Zhang: "Tanta gente vuole venire qui"
Bologna-Milan: Pagelloide rossonero
Bologna-Milan: Pagelloide rossonero
Gattuso striglia il Milan:
Gattuso striglia il Milan: "Partita mediocre"
Inzaghi vede un Bologna che ci crede
Inzaghi vede un Bologna che ci crede
Romagnoli chiama il silenzio e assolve Higuain
Romagnoli chiama il silenzio e assolve Higuain
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk