Paok, il presidente armato: “E’ un calcio malato”

"Sono molto dispiaciuto per quello che è successo".

savvidis

"Mi scuso con i sostenitori del Paok, con tutti i tifosi greci e con la comunità calcistica internazionale": sono le scuse del presidente del Paok Ivan Savvidis in un comunicato dopo la sua invasione in campo con una pistola nella fondina durante la sfida tra la sua squadra e l'Aek Atene.

"Sono molto dispiaciuto per quello che è successo, chiaramente non avevo il diritto di entrare in campo in quel modo, è stata una reazione emotiva. Credetemi, non era mia intenzione interferire con gli arbitri. Io, la mia famiglia e miei colleghi siamo vittime ed ostaggi di un calcio malato. Sto combattendo e continuerò a farlo, nonostante i continui attacchi, per un calcio pulito e leale e per vincere i campionati in campo e non nei tribunali. Ancora una volta mi scuso".

ARTICOLI CORRELATI:

Ceravolo:
Ceravolo: "Non si perde la A per un pippein"
Chievo, si inizia il 5 luglio
Chievo, si inizia il 5 luglio
Maiello tra discolpa e ammissione
Maiello tra discolpa e ammissione
L'Albinoleffe piange il suo pioniere
L'Albinoleffe piange il suo pioniere
Il Parma ribatte:
Il Parma ribatte: "Messaggio innocuo"
Lega Pro, Gravina annuncia l'addio
Lega Pro, Gravina annuncia l'addio
 
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon