Milan-Lazio, il Pagelloide rossonero

Alessandro Jacobone, leader dei Non Evoluti, dà i voti agli uomini di Gattuso.

milan

Alessandro Jacobone, leader dei Non Evoluti, dà i voti agli uomini di Gattuso.

Reina 6 Unico ad aver onorato questa gara. Ci tiene in partita fino a che ha potuto, salvo arrendersi anche lui di fronte a plotone di esecuzione laziale. 

Musacchio 5,5  Ringhia quanto può ma, orfano del compagno di reparto in serata no, e con l'apprendista Caldara col quale trovare confidenza, finisce con l'essere contaggiato dalla depressione cronica che attanaglia la squadra.

Caldara 6 Bello rivederlo in campo e assaporare alcune delle sue qualità per le quali è stato acquistato. Autonomia ovviamente limitata, cambio obbligato. Doveva esordire proprio oggi? 

Romagnoli 5 Serata no per il capitano. Perde in una sola gara, tutti i contrasti sui quali non è solito soccombere. Fuori forma soprattutto a livello mentale, quando dovrebbe essere lui l'ultimo a mollare.

Calabria 4,5  In campo come quinto alto, non riesce a pungere né a coprire le avanzate biancocelesti. Esce per infortunio e ha solo la fortuna che a sostituirlo sia stato stato un compagno dalla prestazione peggiore della sua. 

Kessie 5 Voto figlio della sofferenza alla quale lui e Baka sono stati costretti per il modo con cui sono stati schierati. Le sue amnesie sono oramai note ma non per questo ci si deve fare l'abitudine e accettarle con troppa benevolenza.

Bakayoko 5,5 Idem come sopra. Se gli esterni non mostrano qualità e pericolosità, inevitabilmente risulta più facile per il centrocampo avversario, tenere le distanze e far poca fatica nel giropalla. Errori nel finale dovuti alla resa e la depressione che ha contagiato tutti.

Laxalt 4 Ha giocato in quello che dovrebbe essere il suo ruolo. Vista la prestazione di oggi, la domanda non è se questo sia o meno corretto, bensì ci sarebbe da chiedersi se questo è uno sport per lui. 

Suso 4  Inizio a non sopportarlo e questo mi dispiace perché indossa comunque la nostra maglia. Ma risulta impresentabile, lento, svogliato e pateticamente prevedibile. Più colpa di lui, ce l'ha chi lo mette in campo. 

Piatek 5 Non gli arrivano i palloni, certo. Ma lui sbaglia tutti i movimenti in attacco, legge in ritardo le situazioni e fisicamente, pur essendo un marcantonio, perde tutti i contrasti. Pistola ad acqua. 

Castillejo 5 si impegna, l'ultimo a mollare ma giocatore non da Milan, prendiamone atto. Non serve aggiungere molto di più, esattamente quanto fatto da lui in campo.

Conti 4,5  Irriconoscibile. Il giocatore di Bergamo e quello assaporato nelle sue prime gare dopo l'infortunio, sono un ricordo utile per sperare che ritorni ai suoi standard. 

Calhanoglu 5 Il suo ingresso da la spinta come una camomilla dopo una flebo di eroina. Non è un gladiatore, ne tanto meno caratterialmente un giocatore in grado di spronare i compagni col suo ingresso. Ne abbiamo avuto la conferma.

Cutrone 5,5 Adrenalina Patrick non ha funzionato questa sera. D'altronde sarebbe stato necessario un elettroshock. Non ha meriti, non ha colpe.

Allenatore: Gattuso 4 Chi mi segue sa quanto lo abbia sempre difeso ma l'impotenza, il vuoto totale di gioco, l'assenza di ogni tipo di idea tattica, non possono essere non evidenziate e criticate. Oggi chi lo critica come allenatore, ha ragione a farlo.

Facebook Non Evoluti

Instagram Non Evoluti

Twitter Non Evoluti

ARTICOLI CORRELATI:

Spal-Milan, le probabili formazioni
Spal-Milan, le probabili formazioni
Lippi torna ad allenare la Cina
Lippi torna ad allenare la Cina
Pjanic rende merito ad Allegri
Pjanic rende merito ad Allegri
L'Italia Under 20 vince all'esordio mondiale
L'Italia Under 20 vince all'esordio mondiale
Ennesima disavventura per la madre di Zaniolo
Ennesima disavventura per la madre di Zaniolo
Il Monza va avanti con Cristian Brocchi
Il Monza va avanti con Cristian Brocchi
Playoff serie C, tre derby dopo i sorteggi
Playoff serie C, tre derby dopo i sorteggi
Inter, la Curva Nord avverte i giocatori
Inter, la Curva Nord avverte i giocatori
Fiorentina-Genoa: probabili formazioni
Fiorentina-Genoa: probabili formazioni
 
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta