Mattioli torna sul caso Chiesa

"E' un patrimonio del calcio, eravamo arrabbiati" ha ammesso il presidente della Spal.

mattioli

Walter Mattioli è tornato a parlare del rigore concesso per fallo su Chiesa dopo la consultazione Var: "Ci siamo sentiti con la società Fiorentina e ieri sera anche con Chiesa. Eravamo molto molto molto arrabbiati, il capitano è lui e ha giocato come sa giocare e non era giusto parlare di poca serietà".

"Non è solo il capitano dei viola ma un patrimonio del calcio italiano, mi dispiace. L'arbitro ha visto bene per me, non avevamo capito bene le dinamiche e non accettiamo questo tipo di cose: se dopo il fallo il gioco fosse stato fermato, non sarebbe successo niente" ha detto il presidente della Spal.

"Per me il rigore ancora oggi non c'è, ci siamo sentiti presi in giro, ma oggi faccio le ultime dichiarazioni al riguardo. Facciamo quadrato per metterci alle spalle le difficoltà e domenica c'è un derby importante a Reggio Emilia, vogliamo raggiungere una salvezza che questa piazza e pubblico si merita" ha concluso Mattioli.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Juve, Barzagli ancora indeciso sul futuro
Juve, Barzagli ancora indeciso sul futuro
Lazio-Bologna, 3-3 show: rossoblu salvi
Lazio-Bologna, 3-3 show: rossoblu salvi
Serie C, gli squalificati
Serie C, gli squalificati
Agnelli, spunta l'hashtag per Allegri
Agnelli, spunta l'hashtag per Allegri
Cancelo finisce la stagione in sala operatoria
Cancelo finisce la stagione in sala operatoria
Rincon tira fuori l'orgoglio:
Rincon tira fuori l'orgoglio: "Fatta una figuraccia"
Serie A, l'ultima giornata: orari e programmazione tv
Serie A, l'ultima giornata: orari e programmazione tv
Boni:
Boni: "Da quanto so il ciclo Faggiano è terminato"
Tre di A per David Okereke
Tre di A per David Okereke
 
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta