Inghilterra e Croazia danno ragione a Klopp

Nessun gol e poche emozioni nell'attesa sfida di Nations League, rivincita della semifinale Mondiale.

Perisic

Zero spettatori, nessun gol e poche emozioni. Quella tra Croazia e Inghilterra era una delle partite più attese della tornata di gare della Nations League, ma la rivincita della semifinale del Mondiale ha deluso le aspettative.

Giocata nel silenzio e nel vuoto dello stadio di Rijeka, a causa della punizione inflitta dall’Uefa alla Croazia per l’episodio della svastica tracciata sul campo di Spalato in occasione della partita contro l’Italia del 2015, la gara è terminata 0-0, legittimando le polemiche del tecnico del Liverpool Jürgen Klopp, che nei giorni scorsi aveva definito la Nations League “il torneo più inutile del mondo”.

Gli inglesi, più pericolosi possono, possono recriminare sul palo di Dier e sulla traversa di Kane, ma alla fine a ridere è solo la Spagna, in testa al girone con 6 punti e vicina alla qualificazione alla Final Four del prossimo giugno. Alle altre due non resta che lottare per evitare la retrocessione.

ARTICOLI CORRELATI:

Scandalo Qatar 2022, rilasciato Platini
Scandalo Qatar 2022, rilasciato Platini
Copa America, delusione Brasile
Copa America, delusione Brasile
Caso Platini, nuove rivelazioni di Blatter
Caso Platini, nuove rivelazioni di Blatter
Amaro Montenegro: rispedito a casa
Amaro Montenegro: rispedito a casa
Scandalo Qatar 2022,
Scandalo Qatar 2022, "Michel Platini fermato in Francia"
Copa America, brilla l'Uruguay
Copa America, brilla l'Uruguay
Dramma Muriel, Coppa America già finita
Dramma Muriel, Coppa America già finita
Argentina, esordio choc in Coppa America
Argentina, esordio choc in Coppa America
Mondiale Under 20, vince l'Ucraina
Mondiale Under 20, vince l'Ucraina
 
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta