Il Psg umilia il Monaco ed è campione

Clamoroso 7-1 della squadra di Emery, comunque destinato all'esonero: Cavani egualia Ibrahimovic.

Domenica di festeggiamenti in Europa. Dopo l’inatteso, almeno nelle tempistiche, trionfo del Manchester City, campione d’Inghilterra con cinque turni d’anticipo grazie al clamoroso ko del Manchester United in casa contro il Wba, esulta anche il Paris Saint-Germain, la terza squadra, dopo il Bayern Monaco già campione da una settimana, ad aver dominato il proprio campionato fin dalle prime battute.

La squadra di Emery ha tagliato il traguardo con cinque turni d’anticipo grazie al clamoroso 7-1 sul Monaco secondo e campione uscente, ora staccato di 17 punti. Lo strapotere del Psg, alla ventottesima vittoria su 33 partite, si compie in appena 27’, quelli impiegati per chiudere la pratica da Lo Celso (doppietta), Di Maria, Draxler e Cavani.

Nella ripresa a segno ancora Di Maria e Draxler, più l’autorete di Falcao. Per il Monaco va a segno Lopes. Cavani ha eguagliato il record di gol di Ibrahimovic, miglior cannoniere della Ligue1 con 113 reti. Il successo non basterà comunque a Emery per salvare la panchina a causa dei due flop in Champions: in arrivo Thomas Tuchel.

ARTICOLI CORRELATI:

Addio a Felice Pulici
Addio a Felice Pulici
Spal-Chievo, il pareggio non piace
Spal-Chievo, il pareggio non piace
Tragedia Gentner: suo padre è morto in tribuna
Tragedia Gentner: suo padre è morto in tribuna
Lafont porta la famiglia a Firenze
Lafont porta la famiglia a Firenze
Inter-Udinese: Pagelloide nerazzurro
Inter-Udinese: Pagelloide nerazzurro
Mazzarri:
Mazzarri: "C'erano uno-due rigori per noi"
Allegri:
Allegri: "Una vittoria importante"
Torino-Juventus: Pagelloide granata
Torino-Juventus: Pagelloide granata
Ronaldo segna il gol bianconero numero 5000
Ronaldo segna il gol bianconero numero 5000
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk