Il Crotone torna alla vittoria, Foggia ko

La squadra di Stroppa conquista i tre punti dopo oltre tre mesi.

Rohden

Successo esterno importantissimo per il Crotone sul Foggia che permette ai calabresi di lasciare, momentaneamente, l’ultimo posto in classifica. I pugliesi, invece, rimangono in piena zona play-out.

Loading...

Succede tutto nel primo tempo dove gli uomini di Stroppa, ex della sfida, in 13 minuti si trovano in vantaggio di ben due reti.

Parte forte il Foggia, ma è il Crotone a colpire dopo soli 6 minuti con Rohden, bravo a recuperare palla e a correre verso l’area, al suo ingresso lascia partire un destro rasoterra a incrociare che non lascia scampo a Noppert.

I rossoneri si affidano ai calci piazzati per fare male, ma la girata di sinistro di Tonucci termina alta sopra la traversa di Cordaz.

Al 13esimo i calabresi raddoppiano con un’azione da manuale: cambio di gioco di Rohden, sponda al volo di Simy per l’inserimento di Zanellato che con un pallonetto dolce realizza il suo primo gol in stagione.

Duro colpo per i padroni di casa che continuano a essere pericolosi solo su calcio di punizione con il solito Kragl, ma il suo sinistro viene disinnescato bene da Cordaz, che respinge con i piedi.

La squadra di Padalino si butta in avanti, ma non riesce a sfondare, anzi concede un paio di ripartenze del Crotone che ha le occasioni di chiudere la gara.

Il secondo tempo inizia subito con gli uomini di Stroppa vicini al 3-0, ma prima Machach e poi Simy non inquadrano la porta di Noppert.

La risposta del Foggia è immediata con Mazzeo che di destro al volo mette i brividi a Cordaz che vede il pallone fare la barba al palo.

I pericoli per Cordaz arrivano solo da piazzati con Kragl che disegna un cross perfetto per la testa di Martinelli che si infrange sul palo con il capitano e portiere degli squali immobile.

Mezz'ora finale abbastanza tranquilla per la difesa dei pitagorici con Stroppa che può festeggiare i tre punti contro la sua ex squadra. La vittoria in casa Crotone mancava da oltre tre mesi.

 

ARTICOLI CORRELATI:

Napoli-Atalanta non fa il boom: San Paolo semideserto
Napoli-Atalanta non fa il boom: San Paolo semideserto
Andrea Petagna è già entrato nella storia
Andrea Petagna è già entrato nella storia
Inter-Roma: Pagelloide giallorosso
Inter-Roma: Pagelloide giallorosso
Ranieri non ci sta:
Ranieri non ci sta: "Volevamo vincere"
Luciano Spalletti ha un grande rimpianto
Luciano Spalletti ha un grande rimpianto
Inter e Roma si annullano: il Milan ringrazia
Inter e Roma si annullano: il Milan ringrazia
Allegri pronto a parlare con la Juve sul futuro
Allegri pronto a parlare con la Juve sul futuro
Juventus, rimonta vincente: l'ottavo scudetto di fila è realtà
Juventus, rimonta vincente: l'ottavo scudetto di fila è realtà
Torino, Mazzarri:
Torino, Mazzarri: "Siamo la rivelazione del campionato"
 
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer