Il Carpi rincorre la salvezza: 2-1 all’Udinese

Pasciuti da record e Lollo fanno volare i ‘Falconi’. Inutile il gol di Duvan Zapata.

Carpi-Udinese 2-1. Terza vittoria in serie A nella storia del Carpi, dopo quelle inflitte - sempre con lo stesso risultato - a Torino e Genoa. Nel primo anticipo della 19esima giornata di serie A, Pasciuti e Lollo fanno volare i ‘Falconi’ prima della rete di Duvan Zapata, che rimette momentaneamente in gioco i friulani, tuttavia troppo timidi perlomeno fino alla rete della bandiera. In fin dei conti sono 3 punti meritati dagli emiliani.

Castori non convoca Borriello e Matos, che sono sul piede di partenza e lancia dal primo minuto Di Gaudio a supporto di Mbakogu; Colantuono invece lascia in panchina Di Natale e schiera la coppia d’attacco Thereau-Perica. I ‘Falconi’ partono meglio e continuano a spingere, ma la prima occasione è friulana: al 16’ Badu serve Thereau con un filtrante, ma sul sinistro del francese si tuffa Belec a deviare in corner. Passano due minuti e Zaccardo sfiora il vantaggio per i padroni di casa, ma Karnezis si oppone con il piede al suo diagonale destro. I biancorossi sono più convinti e al 26’ arriva il meritato vantaggio: dopo un'azione manovrata, Bianco arriva al cross dalla destra per Pasciuti, che va più in alto di tutti, e infila Karnezis. Per il 26enne di Carrara è il primo gol in carriera in serie A e conquista un record scalzando Raffaele Rubino: ha segnato in tutte le categorie, con la stessa maglia, dalla serie D alla serie A.

Dopo l’intervallo è ancora il Carpi a fare la partita e dopo 25’ di predominio senza tuttavia serie occasioni da gol, al 70’ Lollo mette la firma sul raddoppio (anche per lui è la prima rete in serie A): Pasciuti pesca il dimenticato Lasagna in mezzo all’area, l’attaccante serve Lollo e depositare alle spalle di Karnezis è un gioco da ragazzi. Le emozioni all’Alberto Braglia di Modena però non sono finite e al 72’ Duvan Zapata - subentrato al posto di Widmer - accorcia le distanze: il colombiano aggancia una palla fuori misura di Bruno Fernandes e scarica un diagonale nella porta difesa da Belec. L’Udinese prende coraggio e alza il baricentro, ma a scongiurare il pareggio ci si mette anche la sfortuna, che all’82’ ci mette lo zampino per far sbattere il tiro in mischia di Badu contro il palo.


ARTICOLI CORRELATI:

Maran spiega l'importanza di Nainggolan per il Cagliari
Maran spiega l'importanza di Nainggolan per il Cagliari
Inter e Milan al Comune:
Inter e Milan al Comune: "Il nuovo San Siro solo a San Siro"
Crisi Rieti, la Lega Pro monitora
Crisi Rieti, la Lega Pro monitora
Serie B, definiti anticipi e posticipi dalla 13a alla 16a giornata
Serie B, definiti anticipi e posticipi dalla 13a alla 16a giornata
Mihajlovic vuole battere anche la pioggia
Mihajlovic vuole battere anche la pioggia
C'è lo sconto per Fonseca
C'è lo sconto per Fonseca
Goran Pandev avvisa il Parma
Goran Pandev avvisa il Parma
Dispetto Barcellona, il Clasico diventa un caso
Dispetto Barcellona, il Clasico diventa un caso
Insigne, il fratello chiarisce perché soffre
Insigne, il fratello chiarisce perché soffre
 
Grid Girls: Paula Gomez Ruiz e Irina Morales Urbano
Grid Girls: Alice Brivio
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina