Gol ed emozioni tra Pescara e Palermo: finisce 2-2

All'Adriatico i rosanero portano a casa un punto e restano primi in classifica.

Capone, Pescara

La tredicesima giornata di serie B si apre con un 2-2 tra Pescara e Palermo.

All’Adriatico i ritmi sono molto lenti e compassati nella prima frazione: a passare in vantaggio al 10’ sono i biancazzurri con Capone che sfrutta una indecisione in uscita di Posavec, si invola verso la porta e sigla il gol del vantaggio. Il Palermo non ci sta e reagisce trovando subito il pareggio cinque minuti più tardi con Chochev abile a mettere in rete una palla ricevuta sul secondo palo.

Le due squadre giocano a viso aperto concedendo degli spazi: ne approfitta Nestorovski che al 33’ scambia con un compagno e lascia partire un delizioso sinistro a giro che si spegne in rete. Dopo lo svantaggio il Pescara prende paura e sbaglia troppo tecnicamente: l’unico guizzo è di Pettinari che con una splendida rovesciata per poco non realizza il gol della domenica. Posavec questa volta è attento e salva sulla linea.

Nella ripresa è decisamente un altro Pescara che trova subito il pareggio con Brugman: l’ex della gara sfrutta una azione confusa in area di rigore e col sinistro infila in rete. I biancazzurri prendono fiducia e vanno per ben due volte ad un passo dal 3-2: prima Mancuso tutto solo davanti a Posavec non centra la porta con un pallonetto poi Pettinari calcia a botta sicura ma è bravissimo Struna a salvare. 

Negli ultimi 20 minuti esce fuori il Palermo che vede il Pescara stanco e cerca di trafiggerlo con Nestorovski che al 93’ ha una super-occasione: il macedone servito sul filo del fuorigioco conclude di precisione ma Fiorillo si supera e mette in angolo.

Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara Giua fischia la fine del match: un punto a testa per Pescara e Palermo con i rosanero che restano prima in classifica. Gli abruzzesi muovono la classifica salgono a quota 17.

 

CLASSIFICA SERIE B: Palermo* 22; Empoli, Frosinone e Parma 20; Bari e Salernitana 19; Cremonese e Venezia 18; Pescara*, Cittadella e Novara 17; Avellino, Brescia e Carpi 16; Perugia, Spezia e Foggia 14; Virtus Entella e Ascoli 13; Ternana e Cesena 12; Pro Vercelli 10. 

* una partita in più

ARTICOLI CORRELATI:

Zaccardo:
Zaccardo: "Higuain non ha portato carattere"
Pogba, frecciata social a Mourinho dopo l'esonero
Pogba, frecciata social a Mourinho dopo l'esonero
Lazio, Immobile:
Lazio, Immobile: "Siamo una squadra ferita"
Inzaghi vede il bicchiere mezzo pieno
Inzaghi vede il bicchiere mezzo pieno
Il Verona punisce un Pescara sprecone
Il Verona punisce un Pescara sprecone
Gasperini non firma per la Champions
Gasperini non firma per la Champions
Lazio battuta, l'Atalanta vede la Champions
Lazio battuta, l'Atalanta vede la Champions
Colombarini individua il problema della Spal
Colombarini individua il problema della Spal
Pellissier non dimentica:
Pellissier non dimentica: "Grazie, Spal"
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk