Giampaolo rende onore al Milan e bacchetta Zapata

Il tecnico della Sampdoria parla chiaro: "Loro sono forti e in salute, hanno fatto una grande partita. Duvan? Ha sbagliato, il rispetto lo si deve a tutti".

Marco Giampaolo rende onore al Milan dopo la sconfitta di San Siro della sua Sampdoria.

"Abbiamo incontrato il Milan nel suo momento migliore - il commento a caldo del tecnico doriano a 'Domenica Premium', in onda su Premium Sport -. Loro sono forti, hanno grande tecnica e grandi palleggiatori e paradossalmente l'assenza di Kessiè ha dato loro la possibilità di avere un centrocampo con più qualità. Sono in salute, giocavano in casa e hanno fatto una grande partita".

"Forse potevamo fare meglio davanti ma non posso rimproverare nulla ai miei - ha aggiunto Giampaolo -. Potevamo fare meglio sul piano del palleggio e su quello della finalizzazione ma il Milan ha vinto meritatamente. Tecnicamente sono molto forti e la tecnica vince sempre sull'aspetto fisico, in generale. L'allievo Gattuso ha battuto il maestro Giampaolo? Sono i calciatori che fanno la differenza, non gli allenatori. Non possiamo paragonarci al Milan, i budget sono diversi ma ce la stiamo giocando con loro in questo momento e siamo orgogliosi. Il Milan avrebbe dovuto fare un altro campionato dall’inizio ma noi ce la giocheremo fino alla fine".

E ora la corsa per l'Europa si infiamma: "Quali sono le rivali per l'Europa League? Noi continueremo a fare la nostra corsa e chi sarà più bravo arriverà primo - la chiosa di Giampaolo -. E' mancato l'apporto di Quagliarella? Siamo venuti meno nel reparto offensivo, ma tutti hanno avuto difficoltà, non solo Quagliarella, anche Zapata e Ramirez. Ma ripeto, sono stati molto bravi i giocatori del Milan. Dobbiamo archiviare questa gara, è inutile stare a raccontarcela, sono stati più bravi di noi.

Infine una tirata d'orecchie a Duvan Zapata: "Zapata arrabbiato per il cambio? E io un po' di più. Io lo capisco che potesse essere deluso ma ci chiariremo. Ci sta non giocare bene ma il rispetto lo si deve a tutti e in quell'occasione ha sbagliato".

ARTICOLI CORRELATI:

Stirpe:
Stirpe: "Longo vittima dell'ambiente"
Rincon, casa svaligiata: rubati i trofei
Rincon, casa svaligiata: rubati i trofei
Gervinho scalpita: le condizioni dell'ivoriano
Gervinho scalpita: le condizioni dell'ivoriano
Inter, Zhang:
Inter, Zhang: "Tanta gente vuole venire qui"
Bologna-Milan: Pagelloide rossonero
Bologna-Milan: Pagelloide rossonero
Gattuso striglia il Milan:
Gattuso striglia il Milan: "Partita mediocre"
Inzaghi vede un Bologna che ci crede
Inzaghi vede un Bologna che ci crede
Romagnoli chiama il silenzio e assolve Higuain
Romagnoli chiama il silenzio e assolve Higuain
Milan inceppato: a Bologna finisce 0-0
Milan inceppato: a Bologna finisce 0-0
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk