Fiorentina-Genoa: probabili formazioni

Scontro decisivo al Franchi per evitare la retrocessione.

muriel

Per la trentottesima e ultima giornata di Serie A 2018/2019 scontro salvezza al Franchi dove la Fiorentina di Montella (in tribuna perché squalificato) affronterà il Genoa di Prandelli.

Il tecnico viola probabilmente schiererà il tridente d'attacco Muriel-Simeone-Chiesa, Mirallas non al meglio. Al centro della difesa Vitor Hugo e Pezzella, a centrocampo Edimilson con Benassi e Veretout.

Prandelli dovrebbe schierare un 3-5-2 con Kouamé in attacco e Lapadula al suo fianco, Pereira e Criscito ai lati, Radovanovic davanti alla difesa.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Fernandes; Chiesa, Muriel, Simeone.

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic; Pereira, Lerager, Radovanovic, Veloso, Criscito; Lapadula, Kouamé.

ARTICOLI CORRELATI:

Italia: ostacolo Polonia verso la semifinale
Italia: ostacolo Polonia verso la semifinale
Italia-Polonia: niente Dall'Ara senza biglietto
Italia-Polonia: niente Dall'Ara senza biglietto
Le Azzurre stregano anche Sofia Goggia
Le Azzurre stregano anche Sofia Goggia
Monza, il portiere può arrivare dalla Serie B
Monza, il portiere può arrivare dalla Serie B
Gravina conquistato dalle ragazze mondiali
Gravina conquistato dalle ragazze mondiali
Scandalo Qatar 2022, rilasciato Platini
Scandalo Qatar 2022, rilasciato Platini
Copa America, delusione Brasile
Copa America, delusione Brasile
L'Italia perde, ma esulta: è primo posto
L'Italia perde, ma esulta: è primo posto
Juventus, un ex Napoli può tirare l'altro per la panchina
Juventus, un ex Napoli può tirare l'altro per la panchina
 
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta