Eder non soffre il digiuno da gol

Eder non soffre il digiuno da gol: "Momento difficile? No, nel senso che ero consapevole delle difficoltà che avrei incontrato cambiando squadra a gennaio. Non è mai facile perché cambi ambiente, metodi di lavoro, compagni, sapevo ci sarebbero state un po' di difficoltà, ma è tutto nella norma".
 
Intervistato da Premium Sport, Eder è carico per la sfida alla Juve: "Quanto finisce a Torino? Non lo so, vediamo domenica alle undici".
 
"Il mio modo di pensare è quello di lavorare sempre, non cambio nemmeno nei momenti belli. Ho fatto dodici gol in ventiquattro partite, non posso pensare che il mio campionato non sia positivo".

ARTICOLI CORRELATI:

Verona-Bologna: 1-1 sotto gli occhi di Mihajlovic
Verona-Bologna: 1-1 sotto gli occhi di Mihajlovic
Tris Lazio, pari Roma. L'Atalanta vince in rimonta, Toro ok con Zaza
Tris Lazio, pari Roma. L'Atalanta vince in rimonta, Toro ok con Zaza
Milan sconfitto, parte male Giampaolo
Milan sconfitto, parte male Giampaolo
Incredibile Sinisa Mihajlovic: va in panchina
Incredibile Sinisa Mihajlovic: va in panchina
Il Manchester City non sbaglia a Bournemouth
Il Manchester City non sbaglia a Bournemouth
Conte, le parole su mercato e Icardi
Conte, le parole su mercato e Icardi
Liverani pronto per l'Inter:
Liverani pronto per l'Inter: "Serve equilibrio"
La panchina ha sorpreso De Ligt
La panchina ha sorpreso De Ligt
Sticchi Damiani coccola i suoi tifosi da record
Sticchi Damiani coccola i suoi tifosi da record
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman