Donadoni non ignora gli striscioni

L'allenatore del Bologna: "Contento che qualcuno abbia sostenuto la squadra, ora vogliamo convincere gli altri con i fatti".

Roberto Donadoni torna sul caso degli striscioni esposti nei giorni scorsi a Casteldebole e in cui i tifosi lo avevano messo nel mirino.

"Mi fa piacere che ci sia stato anche l'altro striscione, quello di sostegno nei confronti della squadra - ha rilevato il tecnico felsineo in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Cagliari -. Ora non ci resta che convincere gli altri, e per farlo servono i fatti. Dobbiamo lavorare, trovare i risultati e dare soddisfazione a tutti".

"A Genova contro la Sampdoria ho raccolto segnali positivi, ma ci sono aspetti in cui possiamo migliorare. Dobbiamo tentare alcune giocate con più coraggio", ha aggiunto l'allenatore di Cisano Bergamasco.

ARTICOLI CORRELATI:

Inter-Rapid Vienna: Pagelloide nerazzurro
Inter-Rapid Vienna: Pagelloide nerazzurro
Spalletti parla dell'Inter, non di Icardi
Spalletti parla dell'Inter, non di Icardi
Handanovic racconta cosa significa essere capitano
Handanovic racconta cosa significa essere capitano
Icardi guarda una grande Inter: poker al Rapid Vienna
Icardi guarda una grande Inter: poker al Rapid Vienna
Il Napoli sorride con Verdi e Ounas: Zurigo ko
Il Napoli sorride con Verdi e Ounas: Zurigo ko
Gabbiadini:
Gabbiadini: "Possiamo fare cose importanti"
Zola di nuovo in ospedale: operato
Zola di nuovo in ospedale: operato
Gattuso:
Gattuso: "Leonardo sa cosa voglio"
Lazio, Luis Alberto punta il Milan
Lazio, Luis Alberto punta il Milan
 
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica