Dionisi, promozione tra orgoglio e dramma

"Traguardo meritato, per me è stato un anno particolare" lo sfogo dell'attaccante del Frosinone dopo il ritorno in Serie A.

Dionisi

A Frosinone c’è spazio solo per l’orgoglio e la gioia liberatoria per la Serie A ritrovata dopo due anni e dopo aver superato tante delusioni. E allora dopo Daniel Ciofani, anche il “gemello” d’attacco Federico Dionisi respinge al mittente le accuse del Palermo, infuriato dopo i fatti avvenuti durante la finale di ritorno dei playoff al punto da decidere di presentare riserva scritta e poi ricorso avverso al risultato maturato sul campo.

Da Dionisi ecco un bilancio della stagione, che passa anche attraverso un dramma personale: "La prima parte di stagione da parte mia non è stata delle migliori, ma al momento dell’infortunio di Daniel ho capito che mi sarei dovuto prendere qualche responsabilità in più. Differenze rispetto alla prima promozione in Serie A? Questa è stata molto più combattuta, mentre la prima è arrivata a fari spenti. È un traguardo pienamente meritato che voglio dedicare a mia madre (scomparsa ad ottobre, ndr). Per me è stato un anno difficile, che non potrò dimenticare. Sono felice di aver lottato anche per lei per aver raggiunto questo traguardo".

ARTICOLI CORRELATI:

Avellino, Bari e Cesena non iscritte alla serie B
Avellino, Bari e Cesena non iscritte alla serie B
Milan vittorioso anche sul campo
Milan vittorioso anche sul campo
Il messaggio di Elliott per il futuro del Milan
Il messaggio di Elliott per il futuro del Milan
Pallotta sospeso tre mesi
Pallotta sospeso tre mesi
Milan, Suso:
Milan, Suso: "Abbiamo sofferto ma ci siamo ripresi l'Europa"
Inter, ecco l'esito degli esami di Nainggolan
Inter, ecco l'esito degli esami di Nainggolan
 
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman