Cosenza punito, il Verona vince a tavolino

Al club calabrese anche una multa da 3mila euro.

tifosi, verona

Il giudice sportivo Emilio Battaglia, in merito alla gara dello scorso primo settembre tra Cosenza e Verona, non disputata a causa delle condizioni del terreno di gioco dello stadio San Vito-Marulla, ha deciso di punire il club calabrese con 3000 euro di multa e la vittoria a tavolino al Verona per 3-0.

La sentenza è arrivata "letto il rapporto dell'arbitro, unitamente alla allegata riserva scritta di reclamo effettuata dalla Società Hellas Verona e al supplemento di rapporto, documenti in cui si evince che è indubbia l'impraticabilità del terreno di giuoco, per come risulta dal rapporto e dal supplemento di rapporto dell'Arbitro, dai quali emerge che la gara in oggetto non è stata disputata in quanto non sussistevano le condizioni per garantire l'incolumità fisica dei partecipanti all'incontro, a causa delle condizioni del terreno di gioco in alcune zone dello stesso e considerato che le precarie condizioni del terreno di giuoco, tali da non consentire il regolare svolgimento della gara del 1° settembre 2018, erano a conoscenza della Soc. Cosenza, per come emerge dall'esame di vari documenti".

ARTICOLI CORRELATI:

Inter-Rapid Vienna: Pagelloide nerazzurro
Inter-Rapid Vienna: Pagelloide nerazzurro
Spalletti parla dell'Inter, non di Icardi
Spalletti parla dell'Inter, non di Icardi
Handanovic racconta cosa significa essere capitano
Handanovic racconta cosa significa essere capitano
Icardi guarda una grande Inter: poker al Rapid Vienna
Icardi guarda una grande Inter: poker al Rapid Vienna
Il Napoli sorride con Verdi e Ounas: Zurigo ko
Il Napoli sorride con Verdi e Ounas: Zurigo ko
Gabbiadini:
Gabbiadini: "Possiamo fare cose importanti"
Zola di nuovo in ospedale: operato
Zola di nuovo in ospedale: operato
Gattuso:
Gattuso: "Leonardo sa cosa voglio"
Lazio, Luis Alberto punta il Milan
Lazio, Luis Alberto punta il Milan
 
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica