Venezia risponde ad Avellino: Cremona ko

La Reyer vince in casa contro Cremona e resta seconda a pari merito con gli irpini.

basket

Inizia bene il 2019 della Reyer Venezia, che nell’anticipo di mezzogiorno si impone su una Cremona quasi inarrestabile in trasferta per 78-67, tenendo così il passo di Avellino al secondo posto a quota 20 punti.

Per la squadra di De Raffaele è una vittoria che vale il 2° posto in classifica almeno per qualche ora, ed è un successo che da morale a una squadra che veniva da 3 ko nelle ultime 4 partite giocate in casa. La chiave della vittoria Reyer è indubbiamente la difesa, che tiene Cremona al suo minimo stagionale per punti segnati anche a causa di un pessimo 7/30 da 3 punti. Per i padroni di casa è una vittoria di squadra: cinque giocatori in doppia cifra, spiccano i 18 punti di Watt e i 14 con 7 assist di Stefano Tonut. Cremona ha 15 punti da Ricci (ma 3/10 da 3) e 12 da un buon Stojanovic.

Parte bene la Reyer, subito a +7 dopo 4’, ma Cremona si mantiene a contatto con un buon Demps (9 dei suoi 11 punti arrivano nel primo quarto) per poi piazzare un break di 13-0 a cavallo dei due quarti per volare a +6. La squadra di Sacchetti tocca anche il +8, prima di una reazione lagunare che vale il -1 all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto cambia la musica: Venezia riconquista subito il vantaggio e poi ribadisce la sua autorità chiudendo il terzo periodo con un parziale di 14-3 che vale il +8 dopo 30’. Nel quarto periodo i padroni di casa non lasciano spazio ai tentativi di rimonta degli ospiti, spingendosi anche a +14 e chiudendo per un successo importante.

Sabato Avellino aveva battuto in trasferta Brindisi per 70-68. Un anticipo nel segno dell'equilibrio di scena in Puglia: a spuntarla al cardiopalma è la Sidigas, con la preghiera di Adrian Banks che si infrange sul ferro. Non bastano i suoi 24 punti, unico in doppia cifra dei suoi oltre a Chappell (14 punti), e la Happy Casa deve rimandare i suoi sogni di Final 8.

Nulla di compromesso, ma una vittoria il prossimo turno (contro Trento, un vero e proprio spareggio) potrebbe non bastare. La Sidigas invece, già sicura del pass per Firenze (a meno di ribaltoni per via del caso Young), ottiene un'altra vittoria, la quarta consecutiva, per volare (almeno per una notte) al secondo posto. Decisivi Green con 18 punti e Nichols e Sykes con 16 a testa. 

In collaborazione con basketissimo.com

ARTICOLI CORRELATI:

Olimpia con due dubbi verso lo Zalgiris
Olimpia con due dubbi verso lo Zalgiris
Quinta tappa italiana per Silins
Quinta tappa italiana per Silins
L'OriOra Pistoia perde un pezzo
L'OriOra Pistoia perde un pezzo
Bidone della spazzatura tirato verso giocatori
Bidone della spazzatura tirato verso giocatori
In Europa si rivede Lampropoulos
In Europa si rivede Lampropoulos
Frank Vitucci non alza l'asticella
Frank Vitucci non alza l'asticella
Riccardo Pittis analizza il calo dell'Olimpia
Riccardo Pittis analizza il calo dell'Olimpia
Final Eight di basket, arriva lo sponsor
Final Eight di basket, arriva lo sponsor
Otto club multati in serie A
Otto club multati in serie A
 
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi