Stefano Tonut non nasconde l'emozione

Dal capitano della Reyer un sincero ringraziamento ai tifosi triestini.

Ress, Tonut

Stefano Tonut non nasconde l’emozione. "Era la prima volta che tornavo a casa da avversario e, nonostante avessi cercato di immaginare l’accoglienza e cosa avrei provato, viverlo sulla pelle è stato qualcosa di fantastico. Non dico che me lo aspettavo ma ci speravo: ringrazio davvero tutti i tifosi" ha detto al ‘Piccolo’ l’ex Trieste, ora a Venezia.

"Trovare un palazzo quasi pieno molto prima dell’inizio della partita è qualcosa di quasi unico in Italia. Giocare in un ambiente così caldo, poi, è bello e stimolante anche per gli avversari: ti aiuta a restare concentrato nei 40 minuti. Quello che ho vissuto è stato più che emozionante" ha aggiunto il figlio d’arte.

ARTICOLI CORRELATI:

Pietro  Aradori ha fatto la sua scelta
Pietro Aradori ha fatto la sua scelta
Ataman incassa la riconferma
Ataman incassa la riconferma
Avellino e Brindisi multate
Avellino e Brindisi multate
I playoff di Campana: Sassari, effetto-Pozzecco
I playoff di Campana: Sassari, effetto-Pozzecco
Olimpia, James frena sul rientro
Olimpia, James frena sul rientro
Simone Pianigiani:
Simone Pianigiani: "Ora ci inventeremo qualcosa"
Sassari già in semifinale, Brindisi ko
Sassari già in semifinale, Brindisi ko
Milano crolla, Avellino vede la semifinale
Milano crolla, Avellino vede la semifinale
Davon Jefferson vince l'Oscar canturino
Davon Jefferson vince l'Oscar canturino
 
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta