Reggio Emilia sale in vetta

La squadra di Menetti vince l'anticipo dell'ora di pranzo contro Pesaro, con Lavrinovic e Aradori protagonisti.

Pronostico rispettato: Reggio Emilia sconfigge Pesaro (83-66) nell’anticipo dell'ora di pranzo e raggiunge, almeno per qualche ora, in vetta Pistoia. La Grissin Bon è praticamente sempre al comando del confronto, anche se non è sempre concentrata, permettendo ai marchigiani di restare agganciati per tre quarti, prima del parziale definitivo firmato dall’esperienza e classe di Lavrinovic. Prima erano stati Aradori e Silins i protagonisti per i vicecampioni d’Italia, mentre dall’altra parte la coppia italiana Ceron-Basile fa vedere cose interessanti, così come c’è una buona risposta di Christon.
 
La formazione di casa parte fortissimo: recuperi, contropiede e precisione dall’arco. Così la Grissin Bon sembra pronta per un mezzogiorno in tutta tranquillità, come recita il 15-0 sul tabellone, in appena tre minuti. Servono 3’34” alla Vuelle per sbloccare il proprio risultato, con un gioco da 3 punti di McKissic, e gli ospiti entrano nel match, anche se agli emiliani basta spingere un attimo sull’acceleratore per ritornare in controllo del match, sfruttando il pick&roll con Veremeenko. La concentrazione non è però sempre al massimo ed arriva un blackout difensivo, sfruttato da Pesaro con Ceron e Christon, per riaprire completamente il confronto.
 
Basile trova addirittura il sorpasso (32-33 al 16’) con la precisione dalla lunetta, ma Reggio fiuta il pericolo e si rimette a giocare: arriva subito un 10-0 per tornare in controllo, con Silins protagonista, prima della magia di Aradori sulla sirena dell’intervallo lungo per la nuova doppia cifra di vantaggio (46-36 al 20’). Però la squadra di Menetti non riesce a dare lo scossone definitivo, consentendo così agli avversari di restare in partita, ancora a -5 nel terzo periodo. Lo strappo arriva, però, in avvio di ultimo quarto: Pesaro perde un paio di palloni di troppo, Lavrinovic mette 8 punti in fila e questa volta è la spallata buona, con la Grissin Bon di nuovo a +15 e poi si diverte nel finale.
 
Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

ARTICOLI CORRELATI:

Sacchetti sincero su DiVincenzo
Sacchetti sincero su DiVincenzo
Bologna, il Prefetto chiarisce sul derby di Natale
Bologna, il Prefetto chiarisce sul derby di Natale
Djordjevic cerca un doppio riscatto
Djordjevic cerca un doppio riscatto
Derby di Natale, sindacati di Polizia chiedono spostamento
Derby di Natale, sindacati di Polizia chiedono spostamento
E' nata We Are Sport, il protagonista sei tu
E' nata We Are Sport, il protagonista sei tu
22 Daspo dopo Grissin Bon-Virtus Bologna
22 Daspo dopo Grissin Bon-Virtus Bologna
Trieste, si riparla di Mike Green
Trieste, si riparla di Mike Green
Cantù, mercato in ebollizione
Cantù, mercato in ebollizione
Sacchetti, Ricci e la Virtus
Sacchetti, Ricci e la Virtus
 
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon
Le bellissime di Eicma 2019: Francesca Campione
Bellissime a Eicma 2019: Kate Fretti
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Dones
Le bellissime di Eicma 2019: Ilaria Prazzoli
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Semeraro
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Chiolerio
Le bellissime di Eicma 2019: Giada Bagnoli
Le bellissime di Eicma 2019: Federica Zucchieri