Pianigiani non ci sta: "Ci siamo arresi troppo presto"

Il tecnico dell'Olimpia analizza il crollo contro lo Zalgiris: "Chiediamo scusa a tutti".

Pianigiani

“Ovviamente, prima di parlare della partita, è doveroso chiedere scusa a tutti: dalla proprietà, ai tifosi, a chi ci ha permesso di lavorare bene, per una prestazione arrendevole e scadente”, così Simone Pianigiani commenta la pesante sconfitta interna contro lo Zalgiris Kaunas. Un ko inatteso, almeno nelle proporzioni: 

L’arrendevolezza è il segno di un momento di difficoltà - ha proseguito il tecnico biancorosso - Dobbiamo costruire la solidità mentale, non può esistere il momento della stanchezza quando sei qui. Non puoi crollare nel secondo quarto, ci serve un salto di qualità”. 

Il problema è nato in un secondo quarto pessimo, con l’Olimpia crollata oltre il -20: “Non si può giocare un secondo periodo come quello. Ci può stare con questa Eurolega di perdere una partita di 30 punti, ma non in questo modo. Non con questo grado di arrendevolezza. Quando succede quello, tutto diventa frustrante e difficile. Loro avevano un’intensità ed energia doppia e tripla, poi anche le percentuali al tiro ne risentono. A questo livello, contro una squadra con questa fisicità, non si può restare in partita tirando con il 22% da 3 e con il 65% da parte degli avversari”.

La classifica inizia a diventare pesante, anche se siamo all’inizio della stagione: “In termini di classifica è un problema in maniera relativa, perché se ne vinci un paio di seguito tutto può cambiare. Ma dipende quanto noi vogliamo competere. Se ora diventa un peso l’Eurolega e non un desiderio di confronto, allora sì è un problema. Dobbiamo farci trovare subito pronti”. 

Con anche l’aggiunta di Curtis Jerrells: “Bravissima la società a trovare subito questo innesto, così avremo anche una tipologia diversa di giocatore, che ha l’esperienza di questo tipo. Conosce l’ambiente e l’allenatore, speriamo i tempi di inserimento siano brevi. Noi da questo periodo dobbiamo uscire diversi”.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com
 


ARTICOLI CORRELATI:

Olimpia Milano, febbre a 39
Olimpia Milano, febbre a 39
Scariolo indica la via al basket italiano
Scariolo indica la via al basket italiano
Supercoppa italiana: così in tv e a che ora
Supercoppa italiana: così in tv e a che ora
De Raffaele:
De Raffaele: "Brindisi gioca in casa, sarà dura"
Olimpiadi: per il basket in 24 per 4 posti
Olimpiadi: per il basket in 24 per 4 posti
Pozzecco:
Pozzecco: "Voglio una squadra tosta"
Paul Biligha punta al bis
Paul Biligha punta al bis
Gentile resta in attesa dopo la fumata nera
Gentile resta in attesa dopo la fumata nera
Sergio Rodriguez prende per mano l'Olimpia Milano
Sergio Rodriguez prende per mano l'Olimpia Milano
 
Grid Girls: Paula Gomez Ruiz e Irina Morales Urbano
Grid Girls: Alice Brivio
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina