Pashutin: "Siamo dei guerrieri"

Preziosa vittoria per Cantù a Torino: "Due successi di fila valgono oro" le parole del coach russo.

L’Acqua S.Bernardo Cantù inizia il nuovo anno nel migliore dei modi, cogliendo a Torino un importante successo. Al “PalaVela” finisce 106 a 96 per capitan Ike Udanoh e compagni, alla seconda vittoria consecutiva.

Di seguito il commento di coach Evgeny Pashutin, capo allenatore di Cantù, nel dopo gara: "Oggi è stata una grandissima vittoria, contro una grande squadra. Entrambe le squadre hanno lottato per quaranta minuti, andando poi all’overtime. Abbiamo senza dubbio giocato una grande partita, molto solida. Siamo rimasti concentrati per tutto il match, giocando in modo molto intelligente negli ultimi istanti di partita, quelli decisivi. Siamo stati pazienti e non ci siamo concessi alcun attimo di follia, evitando di prenderci tiri folli. Una vittoria per noi molto importante perché in questo momento, vincere due partite di fila, per lo più questa in trasferta, è di grande aiuto per la squadra, così come per la società e per i tifosi. Tutto questo ci dà sicuramente molta fiducia".

"Ciò che ho apprezzato davvero oggi – ha concluso il tecnico della S.Bernardo - è stato l’atteggiamento dei miei giocatori. Nelle otto sconfitte consecutive avevo sempre detto ai ragazzi che bisognava giocare da squadra, da guerrieri. Oggi questo atteggiamento c’è stato. Abbiamo giocato da squadra, sacrificandoci gli uni per gli altri e credendo nei compagni".

ARTICOLI CORRELATI:

Basket: multe e squalifiche in serie A
Basket: multe e squalifiche in serie A
Lampropoulos guadagna la conferma
Lampropoulos guadagna la conferma
Doppio colpo per Reggio Emilia
Doppio colpo per Reggio Emilia
Caja si aggrappa agli episodi
Caja si aggrappa agli episodi
Sassari vola, Pozzecco è senza parole
Sassari vola, Pozzecco è senza parole
Simone Pianigiani:
Simone Pianigiani: "Troppe partite dure"
Olimpia a picco, fa festa anche Cremona
Olimpia a picco, fa festa anche Cremona
Buscaglia:
Buscaglia: "Non c'eravamo di testa"
Brienza riconosce i meriti di Trieste
Brienza riconosce i meriti di Trieste
 
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica