Nicola Brienza ritrova un amico. Forse non domenica

"Con Sacripanti una bella amicizia, non è giusto parlare della sua situazione" dice il coach dell'Acqua San Bernardo Cantù.

brienza

“Nel rispetto di tutti non voglio entrare nel merito delle vicissitudini extracampo che riguardano “Pino”. Detto ciò, da parte mia c’è sicuramente tanta emozione perché ritrovo prima di tutto un amico. Tra noi c’è una bella amicizia fuori dal campo che, tuttavia, da buoni professionisti, svanirà ovviamente dalla palla a due in poi. È l’allievo contro il maestro, l’allenatore contro il giocatore. Perché come sapete da giovane, quando giocavo, Sacripanti mi ha allenato per diversi anni”:  Nicola Brienza, coach dell’Acqua San Bernardo Cantù, ne esce con mestiere quando si va sulla situazione del collega, molto più che in bilico in queste ore.

“Il nostro obiettivo sarà quello di limitare le folate offensive della Virtus, cercando di controllare il ritmo. Dovremo essere bravi a limitare le loro individualità e le loro caratteristiche offensive. Inoltre, dovremo prestare particolare attenzione agli uno contro uno di Taylor, Punter, Aradori e M’Baye, cercando di non concedere punti facili” aggiunge il timoniere brianzolo.

ARTICOLI CORRELATI:

Virtus Bologna, non solo stranieri
Virtus Bologna, non solo stranieri
I playoff di Campana:
I playoff di Campana: "Sassari, che trio di italiani!"
Vitucci progetta la rimonta
Vitucci progetta la rimonta
Pozzecco rimane senza parole
Pozzecco rimane senza parole
Pianigiani:
Pianigiani: "La squadra ha tenuto di testa"
Maffezzoli:
Maffezzoli: "Nulla da dire ai miei"
Sassari va sul 2-0 con Brindisi
Sassari va sul 2-0 con Brindisi
L'Olimpia reagisce, 1-1 con Avellino
L'Olimpia reagisce, 1-1 con Avellino
La Virtus chiede a Martin di trattare
La Virtus chiede a Martin di trattare
 
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta